Come promuovere un’azienda con YouTube

Tablet con schermata di youtube

Youtube è ormai un vero e proprio motore di ricerca, dove le persone cercano determinati contenuti video. Non dimenticate che Youtube è stato, non a caso, comprato da Google e che i suoi filmati vengono proposti anche su questo motore di ricerca.

Un video molto cliccato su Youtube aiuta così anche a posizionarsi meglio nelle ricerche di Google. Considerate poi che, anche sui social, pubblicare un filmato piuttosto che un semplice post testuale, aumenta esponenzialmente la possibilità di essere cliccati. Infine, molte ricerche dimostrano che le persone che acquistano un determinato prodotto hanno prima guardato un video su quel bene. Tutto questo insieme fa capire come, per un’azienda locale, l’uso strategico di Youtube nella propria campagna di promozione on line è importantissimo. Vediamo allora come usare questo social.

Creare un canale aziendale su Youtube

Il primo passo da fare per promuovere la propria azienda su Youtube è creare un proprio canale su questo social. Farlo non è complicato, basta un account Google (quello della posta Gmail per intenderci) e qualche minuto di tempo. Ovviamente, il nome del canale deve essere in linea con l’azienda, se non proprio quello dell’azienda stessa.

Una volta fatto questo passaggio, vi accorgerete subito che il canale Youtube è come una pagina sui social. Potete aggiungere un’immagine al profilo (il vostro logo), una breve descrizione etc. Investite qualche minuto e arricchite il vostro canale Youtube di tutte le informazioni utili (rimandi al sito, alla vostra sede fisica e quant’altro) tenendo ben a mente che Youtube funziona come un motore di ricerca. Quindi, pensate a testi accattivanti, ma con le giuste parole chiave per essere trovati facilmente. Creata la cornice per i nostri video, adesso bisogna passare ai contenuti, vediamo come impostarli.

Accorgimenti per montare un video su Youtube

Un canale Youtube vuoto è come una macchina sempre ferma in garage. Per metterla in moto abbiamo bisogno di video, ma non di video qualsiasi. Innanzitutto, è bene creare contenuti originali, quindi girare e montare filmati ad hoc, magari ricorrendo a dei professionisti. I contenuti devono avere un vero e proprio copione e un messaggio chiaro da veicolare. I video possono essere sui progetti per il nuovo anno secondo il vostro direttore, così come sul nuovo prodotto che state lanciando, oppure sul backstage della vostra produzione: entrare con immagini nel vostro laboratorio, per esempio, potrebbe essere un bel racconto non solo di ciò che fate, ma anche una promozione del vostro know-how.

Un filmato di tre minuti, in genere, è più facilmente fruibile di uno di 10. Per quanto possibile, quindi, cercate di essere sintetici. Se avete bisogno di fare un video lungo, siate particolarmente attenti al copione e al montaggio, in modo da tenere sempre alta l’attenzione di chi lo guarda. Pensate anche, in questi casi, di realizzare un’accattivante anteprima del video (come si fa quando si lancia un film nelle sale cinematografiche), così da creare un effetto attesa per questo prodotto e riassumere in 30 secondi i motivi per cui questo filmato di dieci minuti merita di essere visto per intero. Qualsiasi sia il tema e la lunghezza del vostro contenuto su Youtube, alcune accortezze restano uguali.

Come realizzare video promozionali su Youtube

Vediamo ora come promuoversi al meglio su Youtube e realizzare un video per farsi notare. Innanzitutto, il titolo del video non deve essere lungo e noioso, ma accattivante e con le parole chiave giuste. La miniatura del filmato deve essere anch’essa interessante, deve generare curiosità ed essere in linea ed esemplificativa del contenuto del video. La descrizione poi deve essere scritta con le stesse accortezze di sempre: intrigante e con le keyword che vi interessano.

Va sempre sottolineato un altro elemento importante per avere successo nella promozione su Youtube della vostra azienda: i contenuti del filmato devono essere in linea con i vostri prodotti e servizi o, meglio ancora, pescare nei campi affini. Un pasticcere, per esempio, può intercettare traffico e clienti, nonché affermarsi come un ottimo Youtuber, proponendo una serie di video-tutorial su “come fare determinati dolci”. Un ciclo di filmati, a cadenza settimanale, in cui ogni volta si spiegano i segreti della pasticceria per un dolce diverso, può attrarre sul vostro sito e nel vostro negozio una serie di clienti potenziali, amanti della pasticceria, che finora non vi conoscevano. Abbiamo detto non a caso un ciclo di video con cadenza settimanale, perché è essenziale per promuoversi su Youtube avere una certa continuità e non limitarsi a un filmato all’anno: la cosa migliore sarebbe avere un vero e proprio piano redazionale per i contenuti da proporre su questo social, con una frequenza stabilita.

Come rendere popolari i video promozionali su YouTube

Una volta realizzati i video, questi vanno a loro volta promossi per farli vedere a un pubblico quanto più ampio è possibile, e in linea con il target che vogliamo raggiungere. Per prima cosa, pubblicate i filmati sugli altri social e sul vostro sito internet, correlati da una breve descrizione e possibilmente da una “call to action”, chiedendo a chi li guarda di commentarli e iscriversi al vostro canale Youtube. Non dimentichiamo, infatti, che Youtube stesso è un social (oltre a un vero e proprio motore di ricerca) e come tale va utilizzato. Stimolate la condivisione dei filmati, i commenti e le interazioni. Rispondete sempre ai commenti, anche se negativi, e invogliate a visitare il vostro negozio e il vostro sito internet per maggiori informazioni.

Se avete necessità di raggiungere con il vostro video un numero consistente di persone in breve tempo, allora potete anche pensare di investire qualcosa nella promozione del filmato. Si tratta di usare Google Ads allo stesso modo che si fa per le campagne testuali su Google. Così che il vostro video compaia tra i primi nelle ricerche su Youtube per determinate parole chiave, oppure venga mostrato come annuncio pubblicitario prima di un altro contenuto. In quest’ultimo caso permettete alle persone di saltare la pubblicità dopo qualche secondo, così da non risultare fastidiosi agli occhi degli utenti che non vogliono vedere la vostra pubblicità per intero. Infine, scegliete bene il pubblico che volete raggiungere. Google Ads vi permette di selezionare con cura il vostro target, così che il vostro video sarà mostrato solo a determinate categorie di persone, magari quelle che si collegano solo dalla vostra area geografica (cosa essenziale per promuovere un’azienda locale). In questo modo risparmierete soldi e raggiungerete solo i vostri potenziali clienti.