Guida a come scegliere il consulente SEO giusto

uomo in giacca e cravatta che mantiene un tablet con lo schermo rivolto verso l'alto

Avete provato a cercare su Google alcune parole chiave relative a quello che fate e i vostri servizi, ma vi siete accorti che non siete nemmeno nelle prime tre pagine dei motore di ricerca? Beh, allora è tempo di considerare seriamente l’ipotesi di servirti di un SEO specialist.

Il SEO è una figura professionale con diverse competenze, tutte tese a migliorare il posizionamento organico di un sito web. Detto in parole povere il SEO, con il suo lavoro, migliora la capacità di essere trovato sui motori di ricerca per alcune parole chiave. Non si tratta di pagare Google e di avere quindi il classico link sponsorizzato tra i primi risultati, tutt’altro.
Il lavoro del SEO è molto lungo, che ottiene risultati solo con il tempo ma che, a differenza degli annunci sponsorizzati su Google che portano traffico solo finché pagate, permette al vostro sito di essere più facilmente raggiungibile per un lungo periodo di tempo. Per questo il lavoro del seo è spesso sottovalutato, ma per il successo di un’azienda diventa essenziale riferirsi a un professionista serio e preparato. Vediamo come individuarlo.

Quando e perché ci serve un esperto SEO

Il motivo essenziale per cui si ricorre a un consulente SEO è di vedere migliorato il posizionamento del proprio sito internet sul web. Questo è vero e sacrosanto. Ma rivolgersi a un professionista è un investimento, e farlo semplicemente per comparire primi nella pagina di Google, senza nessun ritorno in termini di business è, come capite da soli inutile.

Si ci affida a un SEO quando si ha la chiara percezione che potremmo migliorare la nostra posizione sui motori di ricerca, e così intercettare un intero mercato che adesso ci sfugge, perché i clienti non riescono a trovarci.

Chiarito il perché ci si rivolge a un SEO, chiariamo adesso quando è meglio farlo. Per poter lavorare, un SEO dovrà mettere mano al vostro sito, perciò se state per farne un restyling o state per lanciare una nuova pagina web, allora questo è il momento migliore. Potete preferire un SEO anche in momenti diversi, ma sappiate che più margine avrà nei cambiamenti del sito, migliori saranno i risultati. Perciò contattate il vostro webmaster e annunciategli che ci sarà da lavorare in coppia con il SEO.

Come scegliere un consulente SEO giusto

Visto il quando e il perché, concentriamoci adesso sul vero fulcro di questo post, ovvero come scegliere il SEO giusto per la vostra azienda. La prima cosa che vi verrà in mente, sarà cercarlo su Google. L’idea non è sbagliata, ma non dimenticate mai la storia del ciabattino con le scarpe rotte. Moltissimi SEO sono così impegnati, che non hanno praticamente tempo di applicare le loro conoscenze a sé stessi per promuoversi sui motori di ricerca. Anche perché hanno così tanto lavoro che nemmeno ne hanno bisogno. Tuttavia, una ricerca su Google potrà darvi un’idea del mercato e del lessico dei SEO, così da cominciare a testare il terreno.

Il consiglio è di farsi una rosa di nomi, andando nei blog di settore, iscrivendosi ai gruppi specialistici su Facebook e sui social in generale e, perché no, ricorrendo al passaparola. Una volta che avete individuato 3-4 persone che crediate possano fare al caso vostro, studiane il curriculum. Non guardate solo dove ha studiato, ma soprattutto i lavori che ha fatto e i risultati ottenuti.

Importante sarà capire se ha già lavorato in settori affini ai vostri o, se non l’hanno fatto, se ha spaziato comunque in molti settori. Fatto questo, procedete con i colloqui individuali, magari chiedendogli di presentarsi all’incontro con un parziale audit tecnico del vostro sito, cioè con idee e proposte per migliorarne il posizionamento e risolvere i problemi attuali.

Cosa aspettarsi da un esperto SEO

Dal colloquio con i possibili candidati SEO, non dovete  innanzitutto aspettarvi promesse mirabolanti. Se uno dei candidati vi garantisce che sarete primi su Google in pochissimo tempo, vi trovate di fronte a un cialtrone. Nessuno può garantirvi la prima posizione per determinate parole chiave, soprattutto se generiche.

In ogni modo, un professionista SEO serio vi presenterà un’analisi del vostro sito, si mostrerà interessato al vostro business e ne capirà le esigenze. Soprattutto, vi prospetterà una tempistica per vedere i primi risultati e una reportistica periodica per valutarne l’avanzamento.
Per scegliere un esperto SEO giusto dovrete farvi spiegare quali sono le sue idee e le strategie, e decidere già in quella sede i parametri con i quali sarà valutato il suo lavoro. Infine, capite se ha un approccio “olistico” o molto settoriale. Il lavoro di SEO, infatti, non è totalmente definito e molti SEO, fortunatamente, hanno una conoscenza anche dei campi affini, come il marketing o la parte tecnica. Tutte conoscenze che, se presenti, possono aiutare non poco la vostra azienda.

Quanto costa un esperto SEO

Come abbiamo detto, un Seo specialist è un professionista della comunicazione, ovvero uno che vive delle sue competenze. Quindi necessariamente si farà pagare come un professionista. Potete pattuire un prezzo a ore di lavoro, oppure a progetto. In ambo i casi, ricordati che la professionalità costa, ma anche l’incompetenza. Prendere un Seo che non sia preparato e ritrovarsi dopo sei mesi con niente in mano, significa solo aver buttato dei soldi. Considerate quindi la scelta del Seo giusto come un investimento e non te ne pentirete.