Antennista: come promuoversi sui social network

casa con antenna sul tetto

Oggi, esistono vari metodi e strumenti per pubblicizzare un’attività lavorativa sia gratuitamente che a pagamento. Molto spesso, concetti come “pubblicità” e “sponsorizzazioni” vengono analizzati in un’approfondita logica di marketing ma, di continuo, capita che non si predispongono delle risorse economiche necessarie per affidarsi ad esperti di comunicazione web e pubblicità.

In quest’ottica la diffusione dei social network e la loro praticità di utilizzo ha fatto sì che anche i meno esperti, in completa autonomia, riescano a raggiungere degli interessanti obiettivi. La visibilità che si ottiene con i social network è molto importante ed è su questo principio che debbono basarsi chi desidera far conoscere la propria attività lavorativa. Anche la professione di antennista può esser valorizzata in meglio con le potenzialità dei social network.

Le piattaforme social sono dei servizi di rete sociale, perlopiù gratuiti, che mettono a disposizione di chiunque lo voglia la possibilità di raggiungere anche finalità lavorative e commerciali. Facebook, LinkedIn e Youtube sono oggigiorno alla base di qualsiasi strategia di marketing pianificata.

Ora vi mostreremo come un antennista può promuoversi sui social network e quali social sono da preferire per questa tipologia di lavoro.

Facebook per promuovere un antennista

Il ventaglio di occasioni è molto ampio, per questa ragione è giusto dare una panoramica generale su quali potranno essere i benefici e le opportunità nel dover usare i social network più famosi del momento. Senza entrare troppo nel dettaglio possiamo iniziare col dire che Facebook offre sin da subito un margine significativo di riconoscibilità perché è tra i vari social network, uno dei più utilizzati dagli utenti.

Facebook, inoltre, è costantemente visitato da miliardi di persone che sono professionisti, impegnati in vari settori, o persone comuni. Grazie ad una varietà di pubblico così disposta l’antennista può ricavare da Facebook molti benefici.

Innanzitutto la piattaforma mette a disposizione la possibilità di aprire una pagina pubblica. L’antennista, che avrà già effettuato precedentemente l’iscrizione al social, può promuovere la sua attività di manutenzione arricchendo la pagina con dei post. I post generalmente sono dei contenuti fatti di didascalie brevi o descrizioni. Il tipo di post può variare e contenere immagini, video e molto altro ancora.

La pagina, di solito, viene seguita non sono dagli utenti che ne fanno già parte ma soprattutto da tutti quelli che incuriositi da un post decidono di prender visione di altri contenuti. Questo passaparola accresce il successo della pagina che altrimenti potrebbe risultare identica a molte altre presenti su Facebook.L’antennista deve dunque saper cogliere l’attenzione dell’utente ed esprimersi in un modo accattivante.

L’importanza dei post è indiscussa e a loro volta possono esser pubblicati automaticamente durante la settimana, decidendo così di programmare la divulgazione.

Le potenzialità di LinkedIn per un antennista

Per raddoppiare maggiormente le possibilità di popolarità e successo non si deve perdere altro tempo e affidarsi anche alle capacità di un altro social network: LinkedIn! Essendo per sua natura il social dedito al mondo del lavoro, LinkedIn il più delle volte non viene scelto perché considerato o troppo difficile da usare oppure non idoneo per la propria attività. In realtà non è proprio così, LinkedIn è un vero e proprio social come social del lavoro.

Inoltre, il sistema alla base della piattaforma permette di ricevere una visibilità triplicata rispetto a quella ottenibile su Facebook. I post, i like, i commenti sono presenti in egual misura ma, come dicevamo, aumentano il numero di visualizzazioni. Gli utenti infatti possono chiedere i collegamenti e decidere quindi di entrare a far parte dei contatti oppure possono anche scegliere di creare gruppi in modo tale da aumentare il numero di collegati. Su LinkedIn conta molto diventare tra i più cliccati e ricercati nel portale.

YouTube per gli antennisti

Discorso non molto diverso va fatto con YouTube. Anche questa piattaforma, infatti, ancora adesso subisce il pregiudizio di essere ritenuto un canale di comunicazione adatto ai ragazzi. Da qualche anno infatti si è imposta sul canale, la figura dello “Youtuber” che con un suo account realizza dei veri e propri programmi e format che gli utenti possono seguire.

Allora che può fare l’antennista per promuoversi su questo canale social? L’antennista può sfruttare il fatto che con YouTube sarà più semplice arrivare al target di riferimento cercando di creare un canale che mostri, con i suoi video, i più bei lavori realizzati. Tutto avviene in maniera davvero semplice! L’antennista non deve far altro che accedere al social e creare il proprio canale. Può pubblicizzarlo al di sotto di altri canali a patto che non faccia dello spam. Pubblicare i video, che possono esser girati senza avere delle particolari esperienze nel campo, è davvero facile, serve infatti soltanto seguire le richieste del sistema.

YouTube ha delle regole ben precise per quanto riguarda la privacy e i copyright ma lascia totale libertà all’autore di realizzare i suoi contenuti come meglio crede. Insomma, non è più una piattaforma per ragazzi ma alla portata di tutti.