Studio ortopedico, come promuoversi su Facebook

scatola con logo facebook

Uno studio ortopedico può trarre enormi vantaggi dalla presenza su Facebook. Se è vero infatti che questo social è molto generalista (quindi frequentato da persone con una moltitudine di interessi, età e abitudini), è anche vero che indirizzando bene il messaggio si può raggiungere il target che si desidera.

Una strategia mirata su Facebook quindi può essere un buon aiuto per uno studio ortopedico che vuole promuoversi e acquisire nuovi clienti. Inoltre, per quanto esistano strumenti a pagamento, la presenza su Facebook può essere totalmente gratuita. Resta però la necessità di avere una strategia, di investire un po’ di tempo e, soprattutto, di avere una buona conoscenza del mezzo.

Prima di andare avanti, tuttavia, è bene precisare che uno studio ortopedico deve comunque rispettare le regole deontologiche riguardanti la comunicazione, anche promozionale. Senza voler essere esaustivi basterà qui ricordare che ogni comunicazione dovrà tenere sempre al centro il benessere il paziente, non dovrà mai creare false aspettative e dovrà essere basata sul rigore scientifico. Vediamo allora cosa offre in termini di pubblicità Facebook per uno studio ortopedico, partendo dalla differenza tra un account personale e una pagina su questo social network.

Studio ortopedico: account personale o pagina Facebook?

Il primo dubbio che uno studio ortopedico deve risolvere per farsi conoscere tramite Facebook è capire se adoperare un account personale o una pagina. La prima ipotesi è, come dice il nome stesso, per le persone e per tenersi in contatto con amici e parenti. Un account personale è molto flessibile, permette di aggiungere amici e di interagire agilmente con gli altri. Tuttavia, un account personale su Facebook non è stato pensato per operazioni di marketing e Facebook è molto rigida in questo. In pratica, se uno studio ortopedico adopera un account personale per promuoversi, corre il rischio che Facebook se ne accorga e oscuri il profilo, perdendo così tutti i contatti ottenuti e i contenuti pubblicati. Per questo, non vi resta che aprire una pagina pubblica per promuovervi come studio ortopedico.

Uno studio ortopedico che vuole farsi conoscere su questo social deve necessariamente aprire una pagina Facebook e non utilizzare il profilo privato. La Pagina Facebook (quella per intenderci che usano i professionisti e le aziende) è un po’ più “rigida” di un normale account, ma ha i suoi vantaggi. Facebook dà la possibilità di invitare gli amici che avete nell’account personale a mettere “Mi Piace” alla pagina, ma non è possibile aggiungere amici direttamente.

Un errore abbastanza comune al riguardo è quello di invitare tutti i propri contatti personali a seguire la pagina dello studio ortopedico. In verità, il segreto di un’efficace promozione sui social, anche per uno studio ortopedico, è quello di far arrivare il messaggio solo a un target è che è interessato a riceverlo. Per questo, invitate solo le persone che possono essere interessate all’ortopedia. Per esempio, se siete specializzati in ortopedia sportiva e traumatologia dello sport, il vostro target saranno i centri sportivi, i medici sportivi, il personale che prepara gli atleti e simili, oltre ovviamente a colleghi e altri specialisti nella vostra disciplina. Se da un lato la pagina Facebook non dà la possibilità di aggiungere direttamente amici, ma bisogna aspettare che loro mettano “Mi piace”, dall’altro lato però la pagina vi dà la possibilità di ricevere dati su visualizzazioni e interazioni che ricevono i vostri post. In questo modo potrete capire quanto efficace è la vostra comunicazione ed eventualmente raddrizzare il tiro. Vediamo allora come compilare la pagina e cosa pubblicare per promuovere uno studio ortopedico.

Strategie su Facebook per fare pubblicità ad uno studio ortopedico

La prima strategia su Facebook per pubblicizzare il vostro studio ortopedico è di compilare con accuratezza e attenzione ogni voce del profilo. Non solo. I testi dovranno essere pensati in ottica Seo, ovvero bisognerà scrivere tenendo presente che motori di ricerca e lo stesso Facebook ragionano per parole chiave. Continuando con l’esempio dello studio ortopedico specializzato in traumatologia dello sport, questa specializzazione e le parole chiave “ortopedia sportiva” e “traumatologia dello sport” devono essere ripetute spesso e in posti strategici. Lo stesso nome della pagina, per esempio, farebbe bene a riportare almeno in parte queste parole. Sembra una banalità, ma quando poi qualcuno cercherà su Facebook quelle parole, se il vostro profilo è scritto in ottica Seo, comparirete tra i primi risultati. Un vantaggio non da poco, perché significherà intercettare i potenziali clienti che cercano i vostri servizi nel momento in cui hanno bisogno di voi.

La seconda strategia da utilizzare per promuovere uno studio ortopedico su Facebook è intercettare il pubblico giusto. Individuato il corretto target, uno studio ortopedico non deve far altro che realizzare messaggi e contenuti in linea con il pubblico di riferimento e che possano essere di loro interesse. Se decidete di fare un open day, dove illustrate tutte le terapie svolte dagli specialisti che vi lavorano, creare un evento sulla vostra pagina Facebook, pubblicare la locandina, o postare un breve video in cui anticipate il programma della giornata, potrebbero essere tutti contenuti interessanti per i potenziali clienti. Importantissimo sarà per promuoversi su Facebook non limitarsi ai messaggi testuali. Foto, video, dirette (in caso di eventi come l’open day per esempio) hanno il vantaggio di catturare molto bene l’attenzione, molto più di un semplice testo.

Pubblicate anche articoli o notizie attinenti all’ortopedia in generale e alla vostra specializzazione in particolare. Il vostro pubblico, infatti, oltre che di potenziali pazienti è fatto anche di colleghi, medici ed esperti nel campo. Un pubblico presso il quale è comunque importante promuoversi e farsi conoscere al fine di incentivare il passaparola a favore del vostro studio ortopedico. Infine, cercate di essere costanti nel pubblicare post. La frequenza ottimale sarebbe di almeno un contenuto a settimana e, per aiutarvi in questo lavoro, tracciate un vero e proprio calendario con le tematiche dei post e i giorni in cui li pubblicherete.