Ditta di traslochi: Come pubblicizzarsi sui social

ragazza che sta effettuando il trasloco

Aver la necessità di affidarsi a una ditta di traslochi è un rischio sempre molto alto. Il motivo è certamente legato al fatto che non sempre si è pienamente consapevoli della competenza di chi si affida ad un’impresa di traslochi. La sicurezza per quanto riguarda l’integrità dei suppellettili da trasportare e la professionalità sono dunque i requisiti che si cercano maggiormente e che dovrebbero esser al primo posto. Esistono parecchie ditte specializzate, che operano con serietà ma come trovarle? I social network son diventati i mezzi di diffusione più rapidi.

Con il fenomeno dei social network anche una ditta di traslochi può dare filo da torcere ai grandi competitor e farsi conoscere pubblicizzando se stessa. I social network possono infatti mostrare al cliente come agisce la ditta di traslochi, quali mezzi di trasporto usa, che forme di sicurezza mette in atto e in che modo organizza il lavoro. Le aziende che offrono il servizio propongono preventivi gratuiti e personalizzati, nonché un’ampia gamma di soluzioni adatte alle più svariate esigenze: traslochi in Italia e all’estero, organizzati in maniera dettagliata, impiegando materiali da imballaggio adeguati, allo scopo di garantire un trasporto efficiente e sicuro. L’azienda di traslochi per emergere sicuramente non può far a meno di creare un proprio canale sulle piattaforme più interessanti: Facebook, LinkedIn e YouTube.

Cosa può fare Facebook per una ditta di traslochi

Il primo passo da fare per imporsi nel campo della competitività di un’attività di traslochi è quello di iscriversi su Facebook. Sicuramente per far conoscere indistintamente a tutti la propria ditta di traslochi è consigliabile creare l’ormai famosa pagina di Facebook. La pagina pubblica potrebbe offrire alla ditta la possibilità di imporsi sul social network (per il largo numero di iscritti) come se fosse un vero e proprio “marchio di riconoscimento”.

Realizzare la pagina è davvero semplicissimo: il sistema operativo, inoltre, messo ad hoc da Zuckerberg funge da guida anche per i più sprovveduti. Sulla pagina hanno notevole importanza i post, le inserzioni ma anche la pubblicazione di video e la creazione di eventi. Per prima cosa va specificato che i post, di per sé, possono contenere sia una parte testuale che multimediale. I post che attirano più attenzione da parte degli utenti sono quelli con poche diciture ma chiare immagini. I video anche sono di forte impatto e la ditta può sfruttare queste forme di espressione proprio per rendere più accessibile e comprensibile lo svolgimento del lavoro da compiere. Facebook ha una community molto attiva che ricondivide i materiali di interesse creando a loro volta discussioni su gruppi e forum. Facebook in sostanza offre alle aziende la possibilità di avvicinarsi al suo cliente.

La sezione degli eventi è stata realizzata con lo scopo di dare una soluzione pratica e veloce. Il cliente, dopo aver visionato la pagina è curioso anche di “vedere da vicino” come opera la ditta di traslochi e, partecipando all’evento, può scegliere ad esempio di chiedere in maniera informativa un preventivo gratuito oppure farsi spiegare nel dettaglio qualcosa inerente alle tecniche di imballaggio usate e molto altro. La pagina Facebook, come anche per gli altri social, dona la possibilità di organizzarsi il lavoro di pubblicazione dei contenuti programmando il tutto precedentemente, magari anche con qualche suggerimento da parte di esperti del marketing.

I benefici di LinkedIn per promuovere una ditta di traslochi

Se la ditta di traslochi ha bisogno di farsi conoscere per trasmettere agli altri la propria professionalità, esperienza e etica lavorativa allora un social molto utile in questo è sicuramente espresso da LinkedIn. LinkedIn, a differenza di Facebook, dà modo alla ditta di esprimere in toto la professionalità acquisita e dall’altra parte l’utente può dar più di uno sguardo al profilo concentrandosi particolarmente su di esso. La visibilità su LinkedIn, infatti, è un requisito fondamentale considerando che milioni di attività e di aziende scelgono il social network per farsi la giusta pubblicità.
È davvero così importante avere un profilo su LinkedIn? La risposta a questo quesito è: assolutamente sì! LinkedIn ha alla sua base un complicatissimo sistema che crea degli algoritmi per cui a seconda dei contenuti del profilo fa aumentare o manda nel dimenticatoio un profilo. La ditta di traslochi deve quindi creare un profilo che sia dinamico, flessibile e costantemente aggiornato. Per far sì che l’utente sia spronato a visualizzare il profilo e chiedere il collegamento, l’attività di traslochi dovrà puntare su questo social network mettendo in atto una piccola strategia di comunicazione. LinkedIn ha un forte potenziale e se usato non lasciando nessuna azione al caso regalerà importanti profitti. Su LinkedIn è possibile pubblicare contenuti multimediali, diapositive e quindi non solo il curriculum vitae. Si può proteggere la privacy cliccando nella sezione “media” quali contenuti far vedere. Non va dimenticato che anche il like alla pagina permette la crescita del profilo e delle visualizzazioni.

Come un’impresa di traslochi può ottenere visualizzazioni su YouTube

In una logica di strategia non va sminuito ciò che può offrire YouTube. YouTube è il social per eccellenza per un’azienda di traslochi perché permette di prendere visione di un contenuto in modo illimitato. Le visualizzazioni su YouTube sono altrettanto importanti perché il link di identificazione di un video non solo rimbalza tra gli utenti che lo ricondividono ma rimanda anche al profilo e dunque al canale di chi lo ha creato. L’azienda di traslochi può quindi dare un’idea al suo pubblico di come opera nel suo campo lavorativo mostrando ad esempio: tecniche di imballaggio, i mezzi che utilizza per trasportare gli oggetti dei clienti e molto altro. Scegliere YouTube per farsi conoscere è molto vantaggioso poiché si può assicurare una larga fetta di seguito.

Oggi il social network cresce anche in termini di profitti, molti di quelli che si iscrivono e creano il proprio canale guadagnano in base alle sponsorizzazioni all’interno e alle views. La ditta può scegliere quindi anche di comparire come piccolo sponsor nel video di un altro utente creando così un’occasione di interesse. Attenzione però a non pubblicizzare la propria ditta di traslochi in modo spropositato e senza il consenso degli altri, al di sotto dei video, nei commenti, perché si può esser tacciati di fare spam. L’utente può manifestare il suo gusto cliccando sul like, dislike o commentando nello spazio a disposizione. Per girare un video non bisogna avere profonde conoscenze di videomaker si può registrare anche con uno smartphone ma prima di pubblicarlo è necessario non trasgredire le norme sui diritti di copyright e privacy.