Bar: l’importanza di utilizzare il web per farsi pubblicità

pagina google con scritto bar

Non è un mistero che qualsiasi attività lavorativa ha l’obiettivo di accontentare e soddisfare le esigenze dei clienti. Senza i clienti, infatti, nessuno può sperare di crescere e migliorare se stessi nel mondo del lavoro.

I clienti abituali sono certamente una risorsa importante, ma per estendere il proprio successo è necessario farsi conoscere anche dai nuovi clienti. Un’ulteriore possibilità per poter perfezionarsi da un punto di vista professionale si è aperta con l’idea di business tramite il web. In molti, infatti, si sono accorti dell’enorme potenziale che si può ottenere dall’utilizzo di Internet e dei social media.

Grazie a Internet, infatti, anche chi gestisce e/o è il proprietario di un’attività come il bar può adoperarsi nello sfruttare i mezzi di comunicazione per raggiungere un duplice obiettivo:

  • Acquisire nuovi clienti;
  • Incrementare il successo dell’attività.

In un settore così competitivo come quello del bar se non si hanno idee e non si elaborano piani strategici di marketing è quasi scontato dire che non si potranno ottenere i successi sperati.

Come un bar può comunicare con il blog e il sito

L’uso dei social con il web va compiuto con criterio, facendo anche uno studio approfondito sul target da intercettare e sulle piattaforme social da utilizzare.
Non solo i social network possono servire in questo senso, ci sono infatti alcune piattaforme che sono utili come: i blog e i siti web. Seppur non siano argomenti nuovi, dare una definizione precisa di blog e siti web non è affatto semplice. Spesso capita di confonderli perché ad un primo impatto hanno molte similitudini, soprattutto visivamente invece vanno considerate come due tipologie di piattaforme ben distinte e separate, con finalità diverse. In realtà nella spiegazione concreta la differenza tra i due è labile.

Va precisato dunque che mentre il sito web è un insieme di pagine nel quale sono presenti informazioni, che creano una comunicazione di tipo unidirezionale cioè non contempla un dialogo con gli utenti, il blog ha la classica struttura e formazione di un diario e il tipo di comunicazione è invece bidirezionale, si chiede dunque l’interazione continua. In poche parole il blog è sempre molto aggiornato e tra le sue peculiarità è di avere dei contenuti che soddisfino le esigenze degli utenti; il sito anche se più lineare è molto statico.

Per promuovere l’attività di un bar è consigliabile avere entrambi ma è preferibile avere un occhio di riguardo anche al blog che con la sua dinamicità coinvolge e incuriosisce il cliente. Il dialogo con i propri utenti/clienti sancisce anche la nascita di quel rapporto di fidelizzazione che è la forza motrice per raggiungere gli obiettivi di successo.

Perché usare Google My Business per promuovere l’attività di un bar

Il web però non esaurisce il suo ventaglio di occasioni e possibilità da mettere a disposizione. Il motore di ricerca più grande del momento, stiamo parlando di Google, ha proposto una nuova frontiera del business proprio con Google My Business! Questo innovativo strumento offre a titolo gratuito la possibilità a qualsiasi azienda/ attività di crearsi un profilo, in modo tale da avere una presenza online solida e costante.

Con questa piattaforma chi gestisce un bar potrà con la stessa facilità gestire i suoi interessi comunicando con i suoi clienti ogni genere di informazione, dal banale indirizzo del locale, agli orari di apertura. Non solo, c’è la possibilità di associare il profilo, con apposito link, al sito web e ai vari canali social. Questo strumento permette di far visualizzare un’attività su Google Maps, in questo modo chi vi cerca potrà anche sapere quanto dista da lui il vostro bar.

Per incrementare i profitti, il gestore del bar dovrà tenere in larga considerazione anche le recensioni che sono la manifestazione più concreta di ciò che pensano gli utenti. Per ottenere un dialogo che sia sempre attivo e soddisfacente si deve dunque rispondere alle recensioni dei clienti, cercando di segnalare quelle inappropriate e rispondendo con garbatezza anche ai commenti negativi, purché si rispetti la netiquette del dispositivo, lasciando la libertà di espressione.
Questo strumento di business ha come obiettivi quello di dare sia visibilità alle piccole realtà quotidiane e al contempo di monitorare i cambiamenti e i successi.
Con Google My Business ci si può imporre nel libero mercato della competitività, uscendo dall’ombra dell’anonimato e facendo prevalere la propria identità.