Elettricista: come pubblicizzarsi sul web

tre prese elettriche

Per pubblicizzare la propria attività online oggi si hanno a disposizione moltissimi strumenti ma, non sempre se ne conoscono a fondo le potenzialità. Tra i leciti dubbi, quando si fa una promozione fai da te, ci si pongono domande come ad esempio: Come e quanto investire? Quali saranno i profitti derivanti dagli investimenti promozionali? Tutte le valutazioni sono necessarie per non incontrare troppi rischi e senza di esse non si potrebbe pensare a strategie di marketing nel lungo periodo.

Oggi, grazie ad internet la pubblicità è accessibile a tutti sia in termini economici che pratici. Il web, quindi, è il posto ideale per promuoversi anche come elettricista.

Rispetto alla pubblicità tradizionale quella online è molto più rapida e di maggiore impatto se paragonata ai classici volantini, cartelloni e passaggi in radio. L’attività di elettricista può emergere se si utilizzano in modo corretto gli strumenti presenti sul web. In poche parole, seguendo alcuni consigli presenti in questo articolo si potrà con facilità valorizzare la propria professione e acquisire nuovi clienti.

Come promuovere l’attività di elettricista sul web

Nell’ambito del web è cosa comune chiedersi: i social network sono l’unica alternativa? Assolutamente no! Oltre ad utilizzare i social network un elettricista che vuole farsi conoscere ha a disposizione altri strumenti, quali sito internet o blog. Queste due piattaforme appaiono differenti non solo da un punto di vista estetico ma contenutistico. Ciò che salta all’occhio è che nel blog abbiamo la home page in continuo cambiamento e ogni settimana si trova del materiale nuovo pubblicato. Va detto però che sul blog non ci sono tempi prestabiliti in cui pubblicare i contenuti, quindi un elettricista che vuole intercettare gli utenti attraverso il blog deve decidere quando e come pubblicare i propri contenuti, ovviamente la costanza è importante per intercettare gli utenti interessati a questa professione.

Il sito web, invece, è molto più statico anche da un punto di vista dei contenuti. Talvolta ci sono piccoli cambiamenti ma nulla di rilevante. Attraverso un sito internet gli utenti scoprono qualcosa in più sull’elettricista, ad esempio in quale area geografica lavora, i suoi contatti e anche i lavori già effettuati. Quindi mediante il sito l’utente conosce meglio il professionista. È preferibile scegliere entrambe le soluzioni, ovviamente il blog è più dinamico rispetto ad un sito internet perché aiuta l’utente ad avere più informazioni e a comunicare in modo più diretto con le persone. Gli utenti potranno ad esempio comunicare con l’elettricista commentando un articolo. I commenti, in particolare, riducono le distanze tra l’amministratore del blog e i suoi utenti (o clienti). Il tono delle conversazioni, se usato con parole e termini amichevoli, produce effetti positivi e vengono maggiormente apprezzati dagli utenti.

Inoltre, grazie al blog un post può essere condiviso sui social network. Ovviamente quando un elettricista posta un articolo sui social deve diversificare i contenuti per ogni profilo social e non condividere indistintamente lo stesso articolo in maniera automatica.

Google My Business: promuoversi come elettricista

Il passo in avanti nel marketing fai da te è offerto da Google. Il primo tra i motori di ricerca, ha infatti realizzato Google My Business per aiutare le aziende ed imprenditori a promuoversi a livello locale. Quest’ultimo è gratuito e consente anche a piccoli imprenditori, come gli elettricisti, di gestire e organizzare al meglio la presenza sul web.

Google My Business riesce a soddisfare le aspettative di posizionamento collaborando con la Search di Google e Google Maps. Questo strumento nasce con l’obiettivo di semplificare il lavoro di promozione di qualsiasi attività commerciale. Anche chi fa parte della categoria degli elettricisti può utilizzarlo e ottimizzare il proprio lavoro.

Un’ altra considerazione da fare è che Google ha messo a punto Google My Business proprio per correre in aiuto agli utenti, sempre desiderosi di recepire le informazioni di cui hanno bisogno. La collaborazione con gli altri strumenti di Google permette all’utente di sapere immediatamente le informazioni base come ad esempio: indirizzo, orari di apertura e genere di attività. In altri termini le ricerche su Google My Business incuriosisce il potenziale cliente a cliccare poi sul sito per avere maggiori e dettagliati dati. Su Google My Business si possono caricare anche foto e recensioni o addirittura delle offerte personalizzate.

In sostanza, Google My Business fa sì che gli utenti trovino ciò che vogliono in pochi click. Le opinioni dei clienti sono davvero importanti e questo non farà altro che accrescere la fama per il professionista che si pubblicizza.