Birreria: come farsi pubblicità usando LinkedIn

birre su di un tavolo

Se ci chiedessimo quale social network può mai essere in grado di rispondere a tutti quegli interrogativi, su come migliorare la visibilità e la fama della propria attività, la soluzione ci sarebbe offerta da LinkedIn! LinkedIn è una piattaforma divenuta col tempo il punto di partenza per creare una presenza online tale da potersi affermare con maggiore rilevanza sotto l’aspetto professionale e lavorativo. Il social, infatti, oggi è una realtà concreta nel mondo del lavoro e viene utilizzata per ottenere dei profitti.

Se ad esempio, lo scopo è quello di voler migliorare l’attività di un birrificio, con LinkedIn lo si può fare nel modo più opportuno grazie al raggiungimento di sostanziali obiettivi. LinkedIn è capace di creare delle interessanti offerte di crescita e di espansione. Ciò che bisogna fare per intraprendere per fare pubblicità ad una birreria è iscriversi al social network ed eseguire, man mano, tutte le indicazioni fornite dal sistema.

Un profilo LinkedIn ben strutturato aumenterà anche le occasioni, in quanto si potrebbe esser contattati per nuove proposte di lavoro o semplicemente crescerà il numero di clienti. Ma in che modo LinkedIn potrà essere davvero utile nella promozione di una birreria? Per capirlo bisogna fare attenzione alle modalità e funzionalità del mezzo, che vi spiegheremo di seguito.

Come migliorare il profilo LinkedIn di una birreria

Il “social network del lavoro” per antonomasia è un social importantissimo anche promuovere l’attività di birreria. Nella fattispecie, sono molti i meccanismi alla base che rendono grande questa piattaforma. Conoscere a fondo come funziona LinkedIn è importante perché così facendo anche il gestore di una birreria potrà sfruttarlo nella maniera più proficua, valorizzando l’immagine professionale del locale.

LinkedIn in Italia è molto diffuso ed è utilizzato da circa 12 milioni di persone che svolgono vari lavori in diversi settori. Un errore assai comune è quello di considerare LinkedIn come un social network adatto semplicemente alla pubblicazione del proprio curriculum vitae. In altre parole, se si pensa che creando e allegando il relativo piano carriera nel profilo, sperando che un utente ci capiti su e lo legga sia sufficiente, si sta sbagliando di grosso. Ciò che va pubblicato nel profilo sono informazioni dettagliate che trasmettano all’utente un senso di professionalità e competenza. Il gestore di una birreria può ad esempio entrare in contatto con altri professionisti del campo, iscritti al social per creare delle partnership o semplicemente per apprendere e avere consigli. Stabilire dei “legami” soprattutto professionali su LinkedIn è essenziale per carpirne i vantaggi. In questo modo, strategicamente parlando, si otterranno molti vantaggi nel business.

Tra i requisiti fondamentali non va dimenticato di mostrare sempre la professionalità. Nel caso della birreria, colui che la gestisce deve fare attenzione a comunicare agli utenti i vantaggi del suo locale rispetto ai concorrenti e le varie abilità acquisite negli anni. Gli utenti che sono su LinkedIn si aspettano di trovare ciò che cercano, avendo delle notizie che siano chiare ma soprattutto veritiere. Allegare foto delle specialità della birreria catturerà la curiosità dei clienti che vorranno veder a quattrocchi ciò che avevano dapprima soltanto osservato sul profilo.

LinkedIn permette di creare dunque:

  • Profili o pagine aziendali,
  • Inviare richieste di collegamento (come le richieste di amicizia su Facebook) agli utenti, stabilendo delle interconnessioni con loro,
  • Creare e pubblicare contenuti che siano reperiti dagli utenti in maniera istantanea.

Questi sono i 3 elementi che costituiscono l’anima di LinkedIn! Particolare attenzione va posta ai collegamenti, cercando di inviarli non in maniera spropositata e senza trasgredire le normative imposte dal social network. I collegamenti con gli altri utenti possono inoltre aprire le porte a nuove opportunità di lavoro, poiché altre aziende potrebbero essere interessate ad inglobare la birreria nei propri progetti e sponsorizzarla ancor di più.

Come gestire i gruppi di LinkedIn per promuovere una birreria

Oltre al semplice collegamento, LinkedIn è in grado di aumentare la visibilità di una birreria grazie ai gruppi di discussione. I gruppi LinkedIn sono composti da utenti presenti su LinkedIn, che hanno qualcosa in comune, come un percorso di carriera lavorativa identico oppure interessi comuni. Il proprietario di una birreria, ad esempio, deve iscriversi ai vari gruppi su LinkedIn e partecipare alle molteplici attività così da trovare nuovi contatti professionali.

Per aumentare il livello di fidelizzazione il gestore della birreria che vuole promuoversi su LinkedIn può creare egli stesso un gruppo che abbia nel nome un richiamo al suo locale, in modo tale da essere un punto di ritrovo di dialogo anche per quelli che sono i clienti abituali.

Le tipologie di gruppo su LinkedIn sono identiche a quelle di un altro social network, Facebook. Che si abbia un gruppo aperto, chiuso o segreto, ciò che davvero conta è che ci sia una crescente affluenza di utenti che si scambiano informazioni, che lascino recensioni positive. I commenti e le relative votazioni pregiudicano in qualche modo le opinioni degli altri utenti che leggono e vogliono carpire informazioni. Dimostrarsi disponibili e gentili per ogni chiarimento nel rispondere agli altri è un fattore essenziale. È certamente impossibile creare la birreria perfetta che non scontenti nessun cliente, però saper rispondere anche alle critiche negative con ponderatezza è altrettanto importante per il raggiungimento degli obiettivi di business predefiniti. Ovviamente le possibilità di successo si triplicheranno se il gruppo è aperto perché sarà più semplice ritrovarlo nelle ricerche e più utenti saranno portati a visualizzarlo.

Come promuovere una birreria su SlideShare?

SlideShare è un’altra piattaforma molto utile realizzata proprio da LinkedIn con lo scopo di condividere e creare presentazioni e slide di tipo professionale e lavorativo. È possibile, infatti, utilizzare SlideShare non solo per chi possiede una grande azienda, ma risulta efficace anche per una birreria che vuole farsi pubblicità su LinkedIn. Il gestore di una birreria può scegliere di mostrare le sue idee per rilanciare il locale creando diapositive da pubblicare sul social. Grazie a questo sistema si può quindi creare una presentazione e condividerla con chi si desidera in modo semplice e veloce.
Innanzitutto su SlideShare si possono render pubbliche molti tipi di presentazioni tra cui:

  • Slide
  • Presentazioni
  • Documenti da condividere online
  • Infografiche
  • Contenuti Visual
  • Contenuti per il Content Marketing online

I progetti possono a loro volta esser realizzati in diversi formati come Word e PDF per i contenuti testuali, oppure Jpg e PNG per le immagini. La novità sta nel fatto che si possono inglobare anche dei video estrapolati di YouTube incorporando il link ad esso legato. Uno strumento, dunque, davvero efficace per trasmettere contenuti e immagini nel minor tempo possibile.