Architetto su LinkedIn: Strategie e consigli per promuoversi

progetto architetto con riga

Il web offre davvero tante opportunità e strumenti per promuovere qualsiasi impresa su internet. Per catturare l’attenzione del pubblico anche un professionista dell’edilizia come l’architetto può servirsi di internet e dei social media.

LinkedIn, Facebook, Twitter e Instagram sono piattaforme social molto diffuse con le quali un architetto può pubblicizzare i suoi progetti. In particolare, LinkedIn è il social network nato per i professionisti, per creare loro opportunità: di lavoro, di business e di networking. Si capisce quindi che una presenza strategica su LinkedIn per un architetto può essere molto importante per promuoversi sia presso colleghi che potenziali clienti.

Prima di addentrarci sulle migliori strategie da mettere in atto per un architetto per promuovere un architetto con LinkedIn, è però bene ricordare per sommi capi che la deontologia professionale impone dei limiti alla comunicazione. In particolare, le informazioni che fornirete dovranno essere corrette e veritiere e non svelare il nome del cliente.
In questo articolo vi mostreremo delle linee guida utili su come fare pubblicità ad un architetto su LinkedIn.

Come compilare il profilo LinkedIn di un architetto

L’account LinkedIn potrebbe sembrare a prima vista un curriculum on line, ma si tratta in verità di molto di più. Innanzitutto, il profilo di un architetto su LinkedIn va compilato tenendo presente alcune parole chiave per cui si vuole essere più facilmente trovati. Se si è specializzati in bioedilizia, questo va messo in evidenza fin dalla sinossi di poche righe che introduce il vostro profilo, oltre che nei tag delle foto, nelle competenze etc. L’abstract che apre il vostro profilo deve essere conciso, ma tale da incuriosire e spingere le persone a leggere tutto il vostro curriculum.

Passate poi ad elencare le vostre esperienze lavorative pregresse e i vostri studi, tenendo sempre presente le keyword su cui volete uscire. Inserire le parole chiave nel profilo sicuramente permetterà ad un architetto di comparire tra i primi risultati di ricerca di LinkedIn. Non limitatevi a pubblicare solo testo. LinkedIn vi dà la possibilità di incorporare video, foto, slide (con SlideShare) e altro al vostro curriculum. Se avete realizzato un progetto di bioedilizia che è stato ripreso in alcuni articoli, aggiungete il link alle pubblicazioni. Più sarete multimediali, maggiore interesse creerete nel lettore.

Non dimenticate di compilare la sezione “Competenze e conferme”. Qui si tratta di vere e proprie parole chiave di tematiche in cui siete ferrati. Una volta compilato anche questo campo, cominciate a confermare le competenze nei profili dei vostri colleghi e chiedete a loro di fare lo stesso con voi. Più persone confermeranno ciò che sapete fare, maggiore impatto avrà su chi vi segue. Non dimenticate di contattare ex colleghi o professori universitari e chiedere una segnalazione. Si tratta di un breve commento alle vostre doti fatto da chi vi conosce dal punto di vista professionale. Questi commenti risultano essere presi in grossa considerazione da chi legge i profili LinkedIn. Questi commenti risultano essere molto importanti per un architetto che vuole farsi pubblicità con LinkedIn.

Consigli per promuovere un architetto su LinkedIn

Oltre a compilare il profilo LinkedIn dettagliato un architetto per aumentare il numero di clienti deve seguire alcune pratiche di marketing per far conoscere la propria attività. Ecco le 5 strategie che non devono mai mancare per promuovere la propria professione su LinkedIn:

  1. Aggiungere come amici persone a cui la sua professione può interessare. Per questo un architetto non aggiungerà su LinkedIn indiscriminatamente amici e parenti, ma si rivolgerà a colleghi, geometri, titolari di aziende di costruzione, professori universitari e persone che sa possano aver bisogno delle sue prestazioni;
  2. Pubblicare i primi contenuti su LinkedIn che dovranno essere di interesse per chi vi segue. Ad esempio: nuovi progetti che state seguendo oppure uno che avete già realizzato, linkare ad articoli di riviste specializzate, dite la vostra su un dibattito che sta facendo discutere la categoria degli architetti etc. Anche qui non limitatevi a semplici post testuali. Se avete il rendering di un progetto pubblicatelo, se siete intervenuto a un convegno e avete presentato delle slide, condividetele;
  3. Invogliare chi vi segue all’interazione: ad esempio chiedendo commenti e rispondendo a tutte le domande con garbo e cortesia;
  4. Creare un piano editoriale: essenziale sarà però essere continui nelle pubblicazioni. Un profilo si architetto su LinkedIn che pubblica un post al mese e che risponde alle domande dei followers con estremo ritardo non aiuterà a promuovervi e sarà piuttosto un danno per la vostra immagine. Create un vero e proprio calendario mensile con i post da pubblicare almeno tre volte a settimana e il materiale multimediale a corredo di ogni testo.
  5. Partecipare a gruppi di discussione: Si tratta di gruppi tematici sia molto specialistici che un po’ più generici. Non vi sarà complicato trovarne riguardanti l’architettura in generale e la vostra specializzazione in particolare. Qui troverete sia colleghi con cui confrontarvi che persone alla ricerca di un architetto. Interagite con tutti senza cercare di farvi pubblicità spudoratamente, ma intervenendo sempre a tema e con garbo sia con post ex novo, sia commentando quelli altrui e rispondendo alle domande che possono essere poste dagli utenti. Con il tempo vi affermerete sempre più come l’architetto e il collega a cui fare riferimento.