Bar: come promuoversi sui social network

persone sedute al tavolo di un bar

Oggi chi non usa i canali di comunicazione social è praticamente tagliato fuori dal mondo. Servirsi dei social network è diventata un’attività molto importante che anche un bar deve sfruttare per farsi conoscere da quanti più clienti. Sempre più spesso, infatti, i proprietari di esercizi commerciali come quelli di un bar utilizzano strategie comunicative sui social. In molte circostanze però accade che non si riesca ad ottenere il massimo dei risultati, seppur queste piattaforme siano all’ordine del giorno, perché non sempre si conoscono fino in fondo le capacità.

I social network sono però senza dubbio la risposta innovativa per quanto riguarda il marketing e le sue strategie e attualmente chiunque può, con piccoli accorgimenti studiare un approccio strategico fai da te o addirittura low cost. La presenza delle community sui social, inoltre, rende molto più semplice anche il voler pubblicizzare ad esempio l’attività di un bar, attirando così i nuovi clienti. Le community, formate da utenti che in realtà sono innanzitutto clienti, possono trasmettere il proprio feedback lasciando recensioni e commenti che potrebbero far del bar il punto di ritrovo per eccellenza.

Per raggiungere questo scopo e portare il cliente all’interno del proprio bar, non è sufficiente fare una pubblicità di tipo tradizionale o rendere l’insegna del locale evidente. Gli utenti, prima di effettuare delle scelte, si fanno un’idea molto chiara navigando in Internet e guardando i contenuti social. È molto utile, dunque, utilizzare le piattaforme social in cui creare pagine personalizzate e realizzare immagini accattivanti poiché le foto molte volte valgono più di mille parole.

Le strategie per promuovere un bar su Facebook

Certo, crearsi un account social su Facebook richiede poco tempo e soprattutto è gratis ma, per avere successo e sponsorizzare un bar è necessario fare degli investimenti sia di tempo che di denaro. La pagina social, da sola, infatti, non può far ottenere una buona riuscita se non è accompagnata da contenuti interessanti e soprattutto personali. Dovrete essere in grado di comunicare con gli altri, proporre ricette interessanti in modo da rende i vostri prodotti diversi dagli altri e pubblicare delle foto originali. Scegliere con cura le immagini o i video può fare la differenza e solo così i clienti riusciranno a distinguervi tra gli altri bar.

Avete notato che molti dei vostri concorrenti pubblicano dei post sulla pagina Facebook? Se decidete di farlo anche voi è necessario impostare un calendario editoriale che aggiorni i clienti sui menù settimanali, sugli eventi a tema e sulle svariate promozioni che proponete nel vostro bar. I clienti, infatti, saranno sicuramente intenzionati e incuriositi ad andare fisicamente nel bar per poter vedere da vicino tutte queste iniziative innovative.

La promozione su Facebook non è sufficiente perché deve esser conquistato non solo dai vari annunci ma anche dalla professionalità e qualità del servizio. Tutte le varie inserzioni di Facebook (che è bene ricordare sono a pagamento) devono dunque avere come scopo finale quello di catturare l’attenzione e la fiducia dei clienti. In questo caso le strategie sono davvero tante, si può pensare a delle promozioni di menù con dei buoni pasto oppure a delle offerte in palio con il raggiungimento di un numero di ticket ecc.

Non va dimenticato che i clienti hanno bisogno di informazioni chiare e lineari. Sulla pagina Facebook oltre alle informazioni di base come il numero di telefono, gli orari e la geolocalizzazione è importante mostrare un logo che vi identifichi in modo netto e utilizzare creatività e originalità. Non sempre tutto è così roseo per cui è importante mostrarsi altrettanto garbati e accomodanti con chi porrà delle critiche perché anche questo è un dato utile alla crescita professionale e dell’attività.

LinkedIn per promuovere l’attività di un bar

Un altro approccio interessante è offerto da LinkedIn. Anche in questo caso l’iscrizione al social è semplice e gratuita, meno facile è darne una giusta spiegazione e definizione. LinkedIn è tipicamente definito come “il social professionale” perché soddisfa le esigenze sia di chi sta cercando lavoro e sia di chi vuole offrirlo o semplicemente promuoverlo. Seppur la sua comparsa risale anche a prima di quella di Facebook, soltanto di recente si stanno scoprendo le profonda utilità di questo mezzo social.

In molti pensano che sia semplicemente una piattaforma dove postare il proprio curriculum vitae e renderlo online, ma non è così. Su LinkedIn ci sono molte cose da fare! Oltre al caricamento delle esperienze professionali e del profilo personale è necessario anche creare una sorta di pagina, soprattutto se si gestisce un’attività professionale come un bar che sia visitata da un certo numero di persone. Per far sì che ci sia un’ottima pubblicità con LinkedIn, il proprietario di un bar dovrà iscriversi a gruppi e chiedere i collegamenti ad altri utenti. Ovviamente il tutto deve avvenire con criterio altrimenti si corre il rischio di infrangere le regole e le limitazioni imposte dal social per la tutela degli utenti stessi.

Cosa bisogna fare per farsi scegliere dagli utenti? I contenuti sono la prima cosa che un utente osserva e per questo devono risultare anche ad una semplice svista “accattivanti e interessanti”. I gruppi, i like e tutte le reazioni assumono in LinkedIn un ruolo di maggiore importanza perché aumentano la visibilità e fruibilità del profilo.

Come sfruttare YouTube per pubblicizzare un bar

Un impatto molto più visivo e alettante potrebbe essere offerto dall’utilizzo di YouTube. Questo social network, come gli altri, dà la possibilità di crearsi un account caricando video di ogni sorta di genere. Nato nel 2005, questo social era considerato semplicemente un riproduttore di videoclip musicali con un target di utenti estremamente giovane ma oggi, invece, è sfruttato soprattutto dai professionisti.

Non è scontato immaginare il motivo per cui molti si rivolgono a questo social network. YouTube, ovvero il vostro canale, permette a chiunque di diffondere su larga banda un contenuto. Il gestore di un bar che è intenzionato a lanciare la sua attività potrà proporre al pubblico dei video inerenti al suo locale, alle specialità tipiche ed esclusive del suo bar, un dietro le quinte sulla lavorazione dei prodotti offerti ai clienti e molto altro ancora. Pubblicare video è davvero in questo caso un gioco da ragazzi ed è sufficiente iscriversi. In un secondo momento si potrà scegliere di raccogliere questi contenuti mediali in una playlist. Il cliente affezionato sicuramente spunterà la campanella che si trova accanto al nome dell’account per attivare le notifiche e non perdere le novità. In ultimo, una piccola raccomandazione da fare è sempre quella di pubblicare video che rispettino le normative sui diritti di copyright.