Scrivere contenuti per il blog dello studio legale

bilancia degli studi legali

Gli avvocati, così come anche altre categorie di professionisti, negli ultimi anni si stanno adattando ai cambiamenti richiesti dal mercato. Da qualche annetto a questa parte, infatti, sono spuntati sul web i primi blog legali. Non tutti questi blog, però, hanno i requisiti giusti per poter mettersi in evidenza. Per battere la concorrenza bisogna saper scrivere bene i contenuti. Infatti, per fare bene il web marketing occorrono i contenuti, occorre saperli scrivere bene, ottimizzarli con la SEO, ed inoltre, occorre studiare diverse strategie e applicate in base a ogni singola situazione.

Ma come scrivere contenuti per studi legali interessanti? Per prima cosa dovete aver chiaro cosa dire e a chi lo si vuol dire. Dovete pensare a chi vi state rivolgendo e solo dopo che lo avrete deciso potrete pensare a cosa dire e a come dirlo. Scrivete semplice e lasciate perdere termini troppo complicati.

Molto importante è attingere alla propria professione, raccontare i casi particolari e come sono stati risolti. Una volta individuati alcuni “macro-topic”, impostate un piano editoriale per avere sotto controllo la frequenza con cui si intende pubblicare.

Se volete capire di più su come scrivere contenuti per studi legali, continuate a leggere i nostri suggerimenti.

3 suggerimenti su come scrivere contenuti per studi legali

Ecco tre suggerimenti che troverete molto utili su come scrivere per un blog legale:

  • Testi semplici e brevi: L’attenzione di un lettore online si ferma a un’unica schermata quindi bisogna essere abbastanza concisi. Inoltre la lettura deve risultare semplice, ovvero bisogna passare dal gergo tecnico ad un linguaggio semplice e accessibile al vostro target di lettori;
  • Arrivate subito al sodo: Dovete riuscire a condensare l’argomento del post nelle prime due righe. Bisogna far capire subito che vale la pena andare avanti nella lettura;
  • Abbellite il post e condividetelo: Non realizzate post di solo testo, piuttosto, aggiungete immagini e/o video, infografiche e link a siti esterni. Dopo aver pubblicato un post sul proprio blog condividetelo via social network usando un titolo accattivante. Inserite gli hashtag (#) con le parole che identificano l’argomento o la materia.

I vantaggi di avere un blog per il proprio studio legale

Prima di lasciarvi volevamo spiegarvi quali sono i vantaggi di creare un blog quando si è avvocati. Ecco i tre maggiori vantaggi apportati dal blog:

  • Aumentare la tua visibilità online: i contenuti fanno parte dei tre pilastri delle tecniche di SEO per posizionarsi nelle prime posizioni sui motori di ricerca come Google. Aggiungere nuovi contenuti al blog consente di farsi trovare da chi è alla ricerca di risposte;
  • Portare traffico mirato: oltre ad aumentare la propria visibilità online, si potrà decidere con precisione il tipo di “target” dei clienti che si vuole raggiungere;
  • Integrare ed espandere il piano di marketing: una campagna di blogging raggiunge i suoi scopi nel medio periodo e si integra perfettamente con campagne pubblicitarie online di breve periodo, la diffusione di contenuti tramite social media ed e-mail, la costruzione di un brand per il proprio studio legale.