Come i social possono aiutare un artigiano a promuoversi

artigiano che lavora

I social network sono utilizzati da milioni di persone non solo per tenersi in contatto con gli amici, ma anche per informarsi e fare compere. Essere presente sui social per un artigiano significa poter raggiungere un numero enorme di potenziali clienti. Quindi per poter emergere un artigiano non potrà fare a meno di creare un profilo su: Facebook, LinkedIn e YouTube.

Tuttavia potrete aprire profili su ogni singolo social ma occorre tener conto di due aspetti:

  1. Ogni social ha un suo pubblico di riferimento ed un suo linguaggio. Perciò un post su Facebook non può essere copiato tale e quale su LinkedIn, ma ogni volta il messaggio dovrà essere declinato nel linguaggio specifico di ogni social.
  2. Ogni profilo deve essere aggiornato costantemente. Un profilo che pubblica un post al mese e che non risponde alle domande degli utenti, se non a distanza di giorni, non aiuterà certo la vostra fama sul web.

Vediamo ora come muoverci sui social per incrementare il business di un artigiano

Come compilare i profili social di un artigiano

La compilazione dei profili social è un’attività che non richiede molto tempo, ma va fatta con una certa accuratezza. I social, infatti, ragionano per parole chiave. Per aiutare quindi chi cerca le vostre capacità a trovarvi, dovrete anche voi ragionare per keyword. Se siete un restauratore di mobili, le parole restauro, mobili, antichità e simili devono ricorrere spesso nel vostro profilo, nella descrizione di chi siete, nei tag delle foto etc. In questo modo chi cercherà le parole “restauro mobili antichi” si troverà più facilmente indirizzato sui vostri profili. Ovviamente, questa ripetizione di parole chiave non deve andare a discapito delle leggibilità del testo, che deve risultare sempre accattivante e scorrevole.

Una volta completati i profili social, dovrete aggiungere i vostri followers. Qui dovrete stare attenti a fare una buona selezione. Se volete promuovervi con i social, infatti, non potrete aggiungere amici e conoscenti indiscriminatamente, ma dovrete avere come follower solo coloro che possano essere interessati alla vostra attività. In pratica dovrete aggiungere solo i clienti e i potenziali clienti. Per continuare con l’esempio del restauratore di mobili, è chiaro che il vostro target sono falegnami, architetti d’interni e designer, oltre a tutte quelle persone che sapete possedere mobili antichi e che quindi possono avere bisogno dei vostri servigi.

Quali formati pubblicare sui social di un artigiano

Come abbiamo accennato, i social vanno aggiornati con frequenza almeno settimanale. Per questo una buona tecnica è quella di farsi un vero e proprio calendario con i temi da affrontare per il prossimo mese. I post da pubblicare per un artigiano solo quelli che possano essere di interesse per il proprio pubblico attinenti alla propria professione. Un restauratore di mobili, per esempio, può pubblicare le foto di un mobile com’era prima del restauro e come è diventato dopo la sua opera. La scelta di foto, video e materiali multimediali, inoltre, si è mostrata molto più efficace rispetto ai semplici post testuali.

Un formato molto in voga al riguardo, per esempio, sono le pillole. Si tratta di brevi video dove in un minuto o poco più si spiegano i concetti di una determinata professione o di un determinato processo. Un altro format molto diffuso sono i tutorial, ovvero video che mostrano come fare delle semplici operazioni. Un restauratore di mobili, per esempio, potrebbe mostrare come fare in casa un semplice trattamento antitarli. Questi video riscuotono enorme successo e una volta caricati su YouTube, possono facilmente essere rimbalzati sui social. Importante sarà anche cercare un feedback da parte di chi vi segue. Chiedete di fare domande, commenti o esporre problemi. Più il vostro pubblico sarà attivo e coinvolto, maggiore sarà l’efficacia della vostra promozione sui social. Ovviamente, rispondete sempre alle domande tempestivamente e con garbo.

I gruppi di discussione come viatico per promuovere un artigiano

Alcuni social network mettono a disposizione dei propri utenti dei veri e propri gruppi di discussione tematici. Un artigiano potrà facilmente trovarne molti attinenti al suo lavoro. Qui troverà colleghi e molte persone interessate alla materia, ovvero potenziali clienti. Intervenire nel dibattito almeno con un intervento a settimana è considerato un buon modo per affermarsi all’interno di una comunità virtuale come l’artigiano di riferimento a cui fare domande o affidare un lavoro in caso di necessità. L’unica accortezza in questi casi è di evitare di usare questi mezzi come il luogo dove farsi spudoratamente pubblicità, perché si rischia di essere cacciati dal gruppo. Per accrescere la propria fama, basterà intervenire sempre con garbo e in tema. La vostra professionalità farà il resto.