Come gestire al meglio un team di lavoro

team-di-lavoro

Gestire un team aziendale è un’operazione molto delicata che richiede il possesso di alcune doti molto importanti come: l’empatia, la preparazione e l’organizzazione.

Al giorno d’oggi le dinamiche dei team di lavoro sono diverse rispetto a quelle degli anni passati. Queste dinamiche non sono più orientate ad una ripartizione estremamente rigida dei compiti. Infatti, attualmente si punta molto alla condivisione dei valori e degli obiettivi aziendali e ad una comunicazione e integrazione tra le diverse figure professionali.

Il valore del gruppo spesso rappresenta la carta vincente di molte aziende. Il titolare in questo contesto deve fornire le giuste motivazioni e stimolare adeguatamente i suoi collaboratori, facilitando l’accordo all’interno del team.

L’intensa competizione, l’incertezza e la costante necessità di innovazione richiedono una sempre maggiore interdipendenza, collaborazione e comunicazione. In questa prospettiva, la gestione dei collaboratori e la produttività dei gruppi di lavoro diventano essenziali per la capacità di un’organizzazione di rispondere alle esigenze di sviluppo e per migliorare quindi i processi interni.

Come formare una squadra di lavoro

Riuscire a formare una squadra di lavoro che abbia successo non è un’operazione facile. Le aziende, sia le più piccole che le multinazionali, ricercano continuamente idee e strategie ed investono molto nella formazione per migliorare l’efficienza dei team working.

Un gruppo è vincente perché le persone che formano quel gruppo hanno attributi come intelletto, intelligenza emotiva e una sensibilità sociale orientata al raggiungimento di obiettivi. Costruire un ambiente in cui la fiducia tra colleghi sia un fattore indispensabile del team working e permette di rendere un gruppo di lavoro pronto a superare ogni difficoltà.

Perché il gruppo di lavoro sia efficace è necessario seguire 3 passi sostanziali:

    • L’obiettivo comune deve essere ben definito, perseguibile e condiviso da tutti;
    • Vi sia una giusta valorizzazione delle differenze tra i membri, in termini di competenze distintive, finalizzate al raggiungimento del risultato condiviso;
    • Vi sia un coordinamento funzionale del gruppo.

Come gestire un team aziendale

Gestire un gruppo di lavoro significa assegnare incarichi, ma anche coordinare e valutare le prestazioni fornite dai vari collaboratori.
La persona incaricata di gestire un team di lavoro deve armarsi di tanta pazienza e dare prova di autorevolezza, credibilità e professionalità: oliare i meccanismi di un ingranaggio più o meno complesso non sarà facile, ma quando tutto inizierà a funzionare, la soddisfazione sarà decuplicata.

Ecco alcuni consigli utili per raggiungere l’obiettivo:

    • Essere chiari: Partendo dal presupposto che i membri che costituiscono un gruppo di lavoro potrebbero provenire da aziende ed esperienze diverse, la persona incaricata di gestire il gruppo di lavoro dovrà spiegare, con grande chiarezza, come sarà bene procedere, illustrando le metodologie da adottare ed i valori a cui ispirarsi. Fare chiarezza e dare indicazioni precise è il punto di partenza imprescindibile;
    • Promuovere il confronto: Nessun gruppo di lavoro può sperare di fare bene, se non è sostenuto da una buona comunicazione. Il leader di un team di lavoro deve accertarsi che le informazioni vengano veicolate in maniera corretta e che i componenti della squadra comunichino, in maniera proficua, tra loro. Tutti devono sentirsi nella condizione di poter esprimere liberamente il proprio pensiero (le censure non hanno mai prodotto niente di buono), ma occhio a non perdere il senso della misura.