Aziende locali, come promuoverle su Facebook

Mano che tiene il cellulare aperto sul login di facebook

Molte persone e aziende considerano Facebook solo un social dove sbirciare la vita degli altri. In verità Facebook può essere un ottimo strumento per la promozione delle aziende locali. Ovviamente, bisognerà dedicarci un po’ di tempo, avere un piano strategico e magari investire un po’ di soldi. I risultati però saranno allettanti. Basta pensare che grazie a questo social network è possibile profilare chi leggerà i vostri post. In pratica, potrete far arrivare il vostro messaggio a chi già sapete è interessato all’acquisto dei vostri prodotti o servizi.Ecco una guida per promuovere un’azienda locale su Facebook.

Come gestire una pagina aziendale Facebook per promuoversi

Come sapete, una volta creata una pagina aziendale, dovete ottenere i “Mi piace” per essere seguiti da qualcuno. Spesso si fa l’errore di invitare a mettere “Mi piace” un numero spropositato di persone e contatti che poco o nulla hanno a che fare con la nostra azienda locale. Il nostro scopo non deve essere di avere milioni di “Mi piace”, ma ottenere quelli di chi può diventare a breve un nostro cliente. Cominciate quindi con l’invitare solo chi sapete può essere interessato ai vostri servizi.

Scelto il target, passiamo alla comunicazione vera e propria. Scrivere un post una volta al mese ha davvero poco senso. Chi vi segue è interessato a voi, quindi dimostrate di tenere a loro. Se potete, fate un vero e proprio piano editoriale, con gli argomenti che riguardano la vostra attività e la data in cui li pubblicherete. Non dimenticate che molti navigano su internet e sui social quando sono in pausa caffè, perciò sono distratti. Colpire il loro interesse deve essere il vostro scopo.

Foto, video e messaggi accattivanti devono essere il vostro pane quotidiano sulla vostra pagina aziendale. Cercate non solo di dare informazioni, ma di stimolare le interazioni con il vostro seguito. Facebook, infatti, è essenziale per creare un filo diretto con il pubblico e innestare il passaparola e i commenti positivi sul web. Infine, sfruttate tutte le possibilità offerte da questa piattaforma. Create eventi e pubblicizzateli. Andate nell’opzione vetrina e stilate l’elenco dei prodotti e dei servizi che offrite. Insomma, non limitatevi al semplice post, per quanto accattivante, ma adoperate tutte le opzioni a disposizione, così che chi vi segue abbia sempre tutto ciò che cerca a portata di mano, e in una forma accattivante.

Facebook Ads

Una strategia per promuovere un’azienda locale su Facebook non può prescindere da un minimo di investimento. Se riempire di contenuti la pagina aziendale, pubblicare post ciclicamente e con cognizione richiede un investimento di tempo, per sponsorizzare i vostri prodotti dovrete necessariamente investire un po’ di denaro.

Come abbiamo accennato, Facebook vi dà la possibilità di raggiungere un pubblico specifico. Quando vi iscrivete a questo social, infatti, inserite la vostra data di nascita, il luogo dove vivete e lavorate, fate click su alcune pagine (facendo sapere a Facebook i vostri interessi) etc. Tutte queste informazioni diventano preziosissime per gli inserzionisti come voi. Ovviamente, prima di definire un budget per la vostra azienda locale su Facebook, dovete stabilire chi volete raggiungere e cosa volete ottenere. Il vostro scopo potrebbe essere procurare più “Mi piace” alla pagina aziendale, farvi conoscere di più in una certa area geografica (brand awareness), far visitare il vostro sito, o aumentare le vostre vendite. Più vi sarà chiaro l’obiettivo, più produttivo sarà il vostro investimento con Facebook Ads.

Come gestire le campagne su Facebook

Dopo aver fissato gli obiettivi e visto come gestire una pagina aziendale per promuoversi su Facebook occorre che creare una campagna pubblicitaria. I parametri con cui potrete creare il vostro annuncio saranno tantissimi, il che non vi deve scoraggiare, ma semplicemente far pensare a come usare queste opzioni per meglio raggiungere il vostro target. Potrete decidere il tipo di messaggio (post, video, testo via messenger etc), la posizione dove sarà visualizzato, la fascia oraria in cui comparirà e, cosa essenziale per un’azienda locale, l’area geografica del pubblico che lo vedrà, oltre ai suoi interessi, la fascia d’età etc.

Uno strumento molto interessante di Facebook Ads sono i pixel. Si tratta di un plug-in da inserire nel proprio sito internet. Una volta aggiunto al codice del sito, chi visita le vostre pagine web viene in qualche modo registrato. Così, quando lanciate la campagna pubblicitaria su Facebook, potete far comparire a quelle persone che già hanno mostrato un interesse per voi, un messaggio mirato e quasi personalizzato. Lo stesso processo vale anche all’inverso. Se qualcuno vede il vostro post sponsorizzato e va sul vostro sito, saprete che è grazie alla campagna pubblicitaria e quindi potrete capire se e quanto è efficace.

Infine, il punto dolente: quanto costa per un’azienda locale Facebook Ads? La risposta standard purtroppo non esiste. I motivi sono tanti. Innanzitutto, ogni utente Facebook può visualizzare un numero massimo di post sponsorizzati, quindi più saranno gli inserzionisti, maggiore sarà il costo per accaparrarsi questo spazio (i prezzi funzionano come un’asta). Il costo varia anche in base a cosa volete che faccia chi visualizza il vostro post. Potrete pagare per visualizzazioni, per click, per azione (acquisto, iscrizione a una newsletter etc). E ovviamente, il prezzo dipende dal settore in cui operate e dal numero di persone che volete raggiungere. Tuttavia questo non vi deve spaventare. Con una chiara strategia in mente e un po’ di pratica, potrete spendere cifre accettabili e ottenere buoni risultati. Considerate sempre che ciò che otterrete è misurabile, quindi se vi accorgete che la vostra campagna Facebook non sta ottenendo i risultati sperati, potete facilmente capire cosa non va (il messaggio non è persuasivo, il link non è quello giusto, il target è sbagliato etc) e correggere il tiro.