Come fare una storia su Instagram

computer che naviga su instagram

Le storie di Instagram sono dei contenuti multimediali pubblicabili nel famoso social network fotografico.
Sono nate come un meccanismo per tenere incollati sempre di più gli utenti al social network. Le storie di Instagram hanno una durata di 24 ore prima di svanire nel nulla e non essere più visualizzabili salvo azioni che possiamo intraprendere per conservarle, che vedremo in seguito.
Ma a cosa servono le stories? Esse servono per condividere foto e video riguardanti momenti della propria giornata. Con le storie di Instagram è possibile scattare foto e registrare video utilizzando l’app fotocamera integrata oppure prelevare i contenuti dalla galleria.
Le stories di Instagram hanno delle caratteristiche specifiche:

  • Una storia pubblicata su Instagram dura esattamente 24 ore, dopodiché verrà cancellata automaticamente;
  • Non è possibile in alcun modo mettere like (applicare un cuoricino) alle Storie, né commentare pubblicamente. È possibile soltanto inviare messaggi privati all’utente che ha condiviso la storia, usando anche le emoticon;
  • Una storia può essere ricondivisa da altri utenti del social network sfruttando l’apposita opzione.

Come si fanno le storie su Instagram

Adesso vediamo nello specifico come fare le stories attraverso l’app di Instagram. In primis si deve cliccare sull’ avatar contrassegnato dal bollino azzurro (+), così facendo si apre la fotocamera dello smartphone e si può scegliere se utilizzare quella posteriore o quella anteriore.

Esiste anche altri diversi modi per accedere alla fotocamera che il social network Instagram ha realizzato appositamente per le Storie e le Dirette. Infatti è possibile farlo cliccando dalla Home sull’icona della fotocamera in alto a sinistra, oppure fare “swipe” da sinistra verso destra.
Arrivati a questo punto non resta che decidere il tipo di contenuto da creare. Sul display appariranno diverse voci e simboli. Ecco nello specifico il loro significato:

  • Tasto grande al centro: serve per scattare la foto o, se tenuto premuto a lungo, per fare un video;
  • Icona flash: serve per mettere il flash, toglierlo o impostarlo in automatico;
  • Icona di foto con paesaggio: foto scattate e video girati nelle ultime 24 ore, utilizzabili per creare una storia in un secondo momento;
  • Icona freccette: passa da fotocamera posteriore a selfie e viceversa;
  • Icona faccina: apre filtri facciali ed effetti 3D sullo stampo di Snapchat (occhiali, orecchie, boomerang e altro).

Adesso non resta altro che pubblicare le Instagram Stories cliccando sull’icona del + all’interno del cerchio tratteggiato ’La tua storia’. Premendo invece il tasto Avanti si apre una pagina in cui si può decidere se pubblicarla definitivamente o inviarla soltanto a qualche contatto specifico.
Altra cosa importante da dire è che tutte le storie condivise nell’arco delle 24 ore appariranno raggruppate in un a sola “unica Storia”, visibile dagli utenti premendo sull’icona profilo cerchiata.

Come evitare che le storie su Instagram spariscono?

Diciamoci la verità le storie su Instagram sono nate per essere per lo più utilizzate in quelle occasioni non importanti, diciamo per immortalare momenti di vita quotidiana senza che questi rimangano per sempre sul social.
Le stories però allo stesso tempo possono essere considerate come un meccanismo molto potente per comunicare le proprie idee, pensieri o semplicemente qualcosa di breve ma significativo al tempo stesso.
In questi casi se una storia è venuta molto bene oppure comunque non si vuole che sparisca per sempre, si può scegliere di salvarla. Per poterlo fare esistono due modi o scegliendo l’icona delle impostazioni prima di pubblicare una storia (in alto a sinistra) oppure ancora seguendo questi 3 semplici passaggi:

  • Entrando nelle impostazioni del tuo profilo;
  • Scegliere “Impostazioni della Storia”;
  • Abilitare “Salva nell’archivio”.

L’archivio è privato, in ogni caso nessuno potrà vedere le storie che conservi in questo spazio personale. Puoi eventualmente decidere di salvare tutto nella galleria fotografica dello smartphone, abilitando al passo 3 l’opzione “Salva sul rullino foto”.