Come aprire una PEC

come aprire pec

La Posta Elettronica Certificata, detta anche posta certificata o PEC, è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard con in più alcune caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione che rendono i messaggi opponibili a terzi.

La PEC consente infatti di inviare/ricevere messaggi di testo e allegati con lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento.

La posta elettronica certificata, sta assumendo sempre più importanza, soprattutto in ambito lavorativo, soprattutto perché è diventata obbligatoria per aziende, liberi professionisti e la Pubblica Amministrazione.

Nonostante questo, in particolar modo negli ultimi anni, viene utilizzata anche come strumento di comunicazione anche da semplici cittadini. Inoltre, la si può aprire anche da casa computer, tablet o smartphone. Nonostante questo, bisogna sapere che il servizio di posta elettronica certificato non è gratuito, anche se ha comunque costi limitati.

Ecco come fare per aprire una PEC

Per aprire una PEC mail online, bisogna scegliere un gestore di servizi digitali che sia in grado di attivare il servizio di Posta Elettronica Certificata. Essi sono gestiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale, ossia un vero e proprio organo che ha in mano l’organizzazione di questo servizio.

Dopo aver fatto questo, ovvero aver effettuato la scelta del gestore, bisognerà inserire i propri dati anagrafici, verificare la propria identità tramite l’utilizzo di un documento di riconoscimento, scegliere l’indirizzo da utilizzare e concludere l’attivazione con il pagamento dell’abbonamento annuale del servizio, il cui costo, per i privati, è di poco superiore a una decina di euro.

A questo punto sulla propria casella e-mail tradizionale si riceveranno tutte le istruzioni per accedere alla PEC appena creata, casella che solitamente è resa disponibile dopo un certo lasso di tempo che può andare dai 30-40 minuti a qualche ora. Infine, ci sono molti gestori che concedono l’opportunità di utilizzare la PEC online gratis solo per qualche mese, offrendo agli utenti la possibilità di valutare il servizio e prendere una decisione finale solo dopo la prova.

Quando il servizio sarà attivo si potranno ricevere e spedire e-mail PEC in maniera semplice e veloce, come se si utilizzasse una normale e-mail.

Quanto costa avere una PEC e quali sono i suoi vantaggi?

Si può dire che con la PEC si risparmia; se si mettono a confronto le spese della posta elettronica certificata con quelle della raccomandata con ricevuta di ritorno, si nota come le prime siano più vantaggiose. L’abbonamento è annuale e una volta attivato si possono inviare o ricevere un numero illimitato di email. Inoltre non ci sono le spese di imposta di bollo e diritti di segreteria. Per quanto riguarda il costo, non è per niente elevato. Ognuno dei gestori propone diverse offerte, con tariffe che variano a seconda dei servizi. Solitamente, le offerte minime partono da 5 euro l’anno più IVA.

Tra i vantaggi di vere una casella di posta elettronica certificata c’è sicuramente, come abbiamo già detto prima il risparmio economico. Oltre ad esso, la PEC riesce a garantire che il messaggio arrivi al destinatario senza subire modifiche grazie ai protocolli di sicurezza. È anche il modo più sicuro e immediato per disdire abbonamenti di qualsiasi tipo. Gli svantaggi, invece, sono pochi; si può dire che tra essi rientra il fatto che questo servizio non è valido al di fuori della nostra nazione, tranne in Svizzera e Hong Kong.