Pubblicizzare uno studio legale con la pagina Facebook

bilancia avvocato con pistola e martello

Negli ultimi anni la deontologia ha permesso ad avvocati e studi legali di farsi pubblicità, adoperando anche il web. Una novità che ha trovato a volte impreparati i professionisti che si trovano adesso a poter (e dover) usare questi nuovi mezzi per promuoversi. Una pagina Facebook è una delle frecce dell’arco di uno studio legale per farsi pubblicità e farsi conoscere. Vediamo come pubblicizzare uno studio legale con la pagina Facebook.

Creare una pagina Facebook per uno studio legale

La prima cosa da fare per promuoversi con Facebook per uno studio legale è creare una pagina Facebook. Sembra una banalità, ma non lo è. Molte attività commerciali e professionali vengono tentate dalla possibilità di aprire un account personale per promuovere il loro lavoro. Un account personale è più “flessibile” di una pagina Facebook, ma il social network ha una politica molto chiara al riguardo. Perciò se aprite un account personale per scopi commerciali, prima o poi sarete scoperti e il vostro profilo sarà oscurato, facendovi perdere tutto il lavoro fatto.

Una Pagina Facebook viene comunque gestita attraverso un account personale (amministratore) e ha alcune rigidità (non si possono aggiungere direttamente i contatti per esempio), che possono tuttavia trasformarsi in punti di forza, come vedremo a breve. Una volta aperta la pagina Facebook del vostro studio legale dovrete riempirla di contenuti. Innanzitutto scegliete un’immagine di profilo e compilate una descrizione del vostro lavoro. Cercate di riassumere la vostra attività di studio legale adoperando le parole chiave giuste, che vi aiuteranno a essere trovati più facilmente. Non dimenticate di inserire indirizzi, recapiti e link al sito web dello studio legale. Una volta che la pagina è completa, vediamo come far salire i like della pagina.

Chi aggiungere a una pagina Facebook di uno studio legale

Come abbiamo accennato, una pagina Facebook ha alcune rigidità come quella di non poter aggiungere direttamente amici alla pagina, ma di dover aspettare che le persone mettano “Mi piace” alla stessa. Acquisire follower diventa essenziale per promuovere uno studio legale e ci sono diversi modi per farlo. Il primo e più semplice è di invitare le persone a mettere il proprio like alla pagina. Facebook dà questa possibilità ed è giusto sfruttarla. Ciò che non va fatto è di invitare tutti i propri amici e parenti indiscriminatamente.

Una pagina Facebook per uno studio legale deve individuare un pubblico specifico per essere effettiva, promuovere l’attività e portare nuovi clienti. Per questo andranno selezionati i contatti da invitare. Colleghi, clienti, esperti di diritto e potenziali clienti devono essere il vostro target. Invitateli a mettere Mi piace alla pagina e comincerete ad avere un nocciolo duro di follower.

I contenuti di una pagina Facebook per uno studio legale

Una volta acquisiti i primi follower e aver messo su una pagina facebook completa di tutte le informazioni utili, bisogna dedicargli un po’ di tempo e soprattutto un po’ di costanza. I contenuti di una pagina Facebook per uno studio legale vanno postati con continuità. Bisogna in sintesi creare un vero e proprio piano editoriale. Un file che contenga gli argomenti da trattare, i post da pubblicare, i link, le foto e video da aggiungere e le date in cui farlo. In questo modo la vostra pagina Facebook sarà sempre viva e aggiornata. Entrambe caratteristiche essenziali per sfruttare le potenzialità di questo social.

I contenuti della pagina dovranno ovviamente essere in linea con il vostro target. Sentenze importanti nel vostro settore, attività di interesse a cui partecipate (convegni, lezioni etc), opinioni su dibattiti attinenti alla categoria etc. Questo lavoro, se fatto con costanza, avrà i seguenti effetti: aumentare i vostri follower, incrementare la vostra brand awareness (la vostra fama come esperti in materia), interagire con i potenziali clienti e capirne le necessità e, infine, aumentare i vostri clienti.

Interazioni di una pagina e Facebook Ads per studio legale

Monitorare con costanza la pagina Facebook è un altro compito importante per sfruttare al massimo questo social, anche per uno studio legale. I video, le foto e i post che pubblicare possono e devono scatenare una reazione, dal semplice like al commento. Capiterà anche di ricevere dei feedback negativi o una critica. Non bisogna spaventarsi, ma rispondere in modo tempestivo e professionale. L’engagement del pubblico, ovvero la sua capacità di essere coinvolto è uno strumento importante per qualsiasi tipo di business, studi legali compresi.

Una volta messa in moto la pagina Facebook, come ulteriore strumento a vostra disposizione, potete considerare anche la possibilità di avvalervi di Facebook Ads. Si tratta di uno strumento a pagamento per mettere in evidenza i vostri post. Il punto forte di questo strumento è che permette di raggiungere un target ben selezionato. Facebook, infatti, raccoglie un’enormità di informazioni sui propri utenti, dall’età ai gusti musicali. Così che il vostro post può essere mostrato solo a chi è nel vostro target di riferimento, come laureati in giurisprudenza, professionisti che necessitano di consulenza legale etc. Inoltre, la pagina Facebook (che voi utilizziate o meno Facebook Ads) vi dà gli “Insight”, ovvero la possibilità di capire quanto i vostri post stiano avendo successo, così da migliorare man mano la vostra comunicazione e la sua efficacia.