SQL: ecco perché è importante imparare a programmare

imparare a programmare in sql

Al giorno d’oggi la creazione e la gestione di database rappresenta un elemento indispensabile per qualsiasi tipologia di applicazione. Infatti, tanto la raccolta quanto l’estrapolazione di dati offrono vantaggi per diverse tecnologie.
Un esempio è la creazione di una rubrica o la realizzazione di database in un sito web.
Necessariamente, tra le competenze di un web developer oggi non può certo mancare la capacità di creare e gestire dati ed informazioni e, di conseguenza, è indispensabile la conoscenza del linguaggio SQL.
Structured Query Language (SQL) è un linguaggio che è stato sviluppato da IBM per l’elaborazione di dati in database mainframe.

SQL è stato progettato per le seguenti operazioni:

  • Creare e modificare schemi di database (DDL = Data Definition Language);
  • Inserire, modificare e gestire dati memorizzati (DML = Data Manipulation Language);
  • Interrogare i dati memorizzati (DQL = Data Query Language);
  • Creare e gestire strumenti di controllo e accesso ai dati (DCL = Data Control Language).

Ma cosa significa programmare in SQL? Programmare nel linguaggio SQL (Structured Query Language) significa scrivere e comunicare dati utilizzando un database e agevolare considerevolmente lo sviluppo di siti web o app che hanno bisogno di raccogliere informazioni e dati degli utenti.

Caratteristiche principali del linguaggio SQL

SQL è un linguaggio standard per scrivere query ed è stato sviluppato nell’ambito del progetto R da IBM. È stato dichiarato linguaggio standard da utilizzare dall’American Standard National Institute (ANSI) e dall’International Standard Organization (ISO). La funzionalità del linguaggio SQL è simile su tutte le piattaforme del sistema operativo e presenta una grammatica e una sintassi di base.
L’uso di SQL non richiede esperienza di programmazione ma questa aiuta, sicuramente, a concettualizzare ciò che un particolare comando SQL può eseguire e recuperare dalle query SQL.

Caratteristiche e vantaggi del linguaggio query strutturato:

SQL fornisce:

  • Sintassi e semantica specifiche dei linguaggi di definizione e manipolazione dei dati SQL;
  • Fornisce la struttura dei dati di base e le operazioni per la progettazione, la valutazione, la manutenzione, il controllo e la protezione dei database SQL;
  • Viene fornita la portabilità della definizione e dell’applicazione del database. Le applicazioni possono essere spostate da una macchina all’altra;
  • I professionisti IS condividono un linguaggio comune e riducono i costi di formazione;
  • I professionisti possono diventare esperti nel suo utilizzo e aumentare la produttività;
  • Fornisce longevità;
  • Fornisce una dipendenza ridotta dal singolo fornitore.

Regole per scrivere comandi:

  • I nomi delle tabelle non possono superare i 20 caratteri;
  • Il nome della tabella deve essere univoco;
  • Anche i nomi dei campi devono essere univoci;
  • L’elenco dei campi e la lunghezza del file devono essere racchiusi tra parentesi;
  • L’utente deve specificare la lunghezza e il tipo di campo;
  • Le definizioni dei campi devono essere separate da virgole;
  • Le istruzioni SQL devono terminare con un punto e virgola.

L’importanza di saper programmare in SQL

Per capire l’importanza di questo linguaggio bisogna tener presente che la maggior parte dei siti è realizzata in PHP e quindi costituite da pagine dinamiche. Il contenuto è gestito da un database MySQL che facilita il lavoro di raccolta dei dati e recupero delle informazioni sui visitatori per curare la sicurezza dei documenti e delle pagine web e consentire di personalizzare al meglio i contenuti.
Questi, e molti altri, sono i compiti di un web developer, una figura professionale che va affermandosi sempre più in questi ultimi anni in cui i siti web sono un aspetto fondamentale nelle strategie di marketing.