Come Facebook può aiutare un pediatra a promuoversi

tablet con accesso a facebook con tazza vicino

Facebook ha raggiunto oramai miliardi di utenti di tutte le fasce di età. Negli ultimi anni, molti genitori stanno adoperando Facebook anche per rispondere alle domande sulla salute dei loro figli e per scegliere il pediatra. Per questo la presenza su questo social può essere molto utile per un pediatra.

Ovviamente, la professione che svolge un pediatra è particolarmente delicata, perciò quando parliamo di promozione, parliamo in prima battuta della capacità di far conoscere il proprio lavoro e le proprie competenze, e solo in un secondo momento della possibilità di trovare nuovi potenziali pazienti. Anche la deontologia professionale ha dato precisi paletti alla comunicazione pubblicitaria dei medici che deve essere sempre prudente e non creare false aspettative.

Vediamo allora come un pediatra può usare questo social per farsi pubblicità.

Le potenzialità di una pagina Facebook per pediatra

La pagina Facebook a differenza del profilo personale nasce proprio per permettere agli utenti iscritti a questo social di promuoversi. Un pediatra che vuole farsi conoscere su Facebook deve necessariamente aprire una pagina, perché questo social non ammette attività promozionali sugli account personali e potrebbe oscurarvi il profilo.

Una pagina Facebook ha alcuni vantaggi e pochissimi svantaggi. I vantaggi consistono principalmente nel fatto di avere a disposizione le statistiche sull’efficacia dei vostri post, in modo da capire se e quanto sono incisivi, e quante persone hanno raggiunto. Gli svantaggi, invece, possono riassumersi nel fatto che non si possono aggiungere gli amici come per un normale profilo, ma bisogna aspettare che le persone mettano “Mi piace” alla pagina per diventarne follower.

Facebook dà la possibilità di invitare i contatti del vostro profilo personale a mettere Mi piace alla pagina. L’errore da non fare, però, è di invitare indistintamente tutti i propri contatti. Una strategia efficace di promozione su Facebook per un pediatra, infatti, necessita di avere un target preciso a cui rivolgersi. Il vostro pubblico dovrà essere per lo più composto da genitori con figli piccoli, colleghi, medici di base, professori universitari etc. Individuato il pubblico di riferimento, va poi compilata con particolare attenzione la pagina Facebook. Alcune parole chiave vanno ripetute e poste in posizioni privilegiate. Questo perché Facebook e i motori di ricerca ragionano per le parole chiave quanto più possibile affini alla vostra professione.

Se siete un pediatra specializzato in alimentazione, questo deve essere ribadito nel nome della pagina, nella sezione Chi Siamo, in quella Informazioni, nella vostra mission etc. Tutto ciò vi aiuterà enormemente ad apparire nei primi risultati quando quelle parole chiave saranno cercate dagli utenti sul web. Fatto questo, vediamo adesso cosa un pediatra deve pubblicare su Facebook per promuoversi.

I contenuti da pubblicare su Facebook per pediatri

I post di un pediatra devono essere di interesse per il suo pubblico di riferimento. Vanno quindi pubblicate le novità in materia di pediatria, articoli sulla disciplina, convegni a cui si prende parte, corsi di aggiornamento a cui si partecipa etc. Vanno però confezionati anche messaggi ad hoc per il pubblico dei genitori. Una breve rubrica con i consigli sull’alimentazione corretta per un bambino, continuando con l’esempio del pediatra specializzato in alimentazione, potrebbero essere di notevole interesse. Non limitatevi però solo ai messaggi testuali. Video, foto, stories, slide e perché no anche dirette, hanno maggiori possibilità di essere visti, apprezzati e commentati.

L’interazione con il proprio pubblico e la capacità di coinvolgerlo è sicuramente una strategia vincente da usare per promuoversi come pediatra. Invitate chi vi segue a commentare i vostri post, a fare domande e a raccontare la loro esperienza con i loro bambini e, soprattutto, rispondete con tempestività alle loro richieste di informazioni. Come avrete capito, gestire un account Facebook richiede continuità. Una pagina non aggiornata e con domande che restano inevase per settimane non aiuterà ad accrescere la vostra fama su questo social network. Per essere efficace in termini di promozione, la pagina Facebook di un pediatra deve essere aggiornata con almeno un post al giorno. Il consiglio in questi casi è quello di farsi un vero e proprio piano editoriale con gli argomenti da trattare e i giorni in cui farlo.