LinkedIn per le aziende: come promuoversi e ottimizzare la pagina aziendale

persona che chatta su linkedin

Un’azienda per estendere la propria rete di contatti dovrebbe promuoversi su LinkedIn. Si tratta di un social network pensato proprio per il mondo del lavoro. Infatti, con LinkedIn le aziende possono acquisire una grande visibilità e intercettare utenti interessati ad un settore specifico. Le aziende sanno bene che questo social dà molta visibilità, ma il più delle volte si pensa alla quantità degli utenti da intercettare piuttosto che alla qualità. Non c’è niente di più sbagliato a volte è meglio avere pochi contatti piuttosto che possedere delle liste interminabili di utenti non interessati ai vostri servizi.

Ormai LinkedIn conta oltre 546 milioni di utenti di tutto il mondo in cui si trovano professionisti che con la loro esperienza, contenuti di valore e connessioni si scambiano opinioni professionali. Attraverso questa rete di utenti profilati LinkedIn è in grado di migliorare la reputazione delle aziende e generare più contatti. Questo è il vero motivo per il quale al giorno d’oggi si sente sempre più spesso parlare di opportunità per le aziende di integrare il social network nella propria strategia di marketing.

Scopriamo insieme perché un’azienda dovrebbe essere su LinkedIn e come sfruttarlo per promuoversi al meglio.

Perché un’azienda dovrebbe essere presente su LinkedIn?

Come per qualsiasi strategia di marketing un’impresa dovrebbe avere ben chiaro l’obiettivo da raggiungere e la target audience interessata ai propri prodotti o servizi, solo in questo modo si è in grado di capire se la strategia è in linea con i contenuti oppure no.
LinkedIn è un valido strumento per le aziende perché:

  • Permette di ottenere riconoscibilità e notorietà del brand. Grazie alla presenza su questo social l’azienda è in grado di mostrare la sua forte identità aziendale. Già dall’immagine di copertina e dalla descrizione dettagliata dell’azienda si riesce a capire che cosa l’impresa offre e come si differenzia dagli altri concorrenti.
  • Consente di trovare esperti del settore e avere un rapporto diretto con i clienti. LinkedIn è un’ottima vetrina per raggiungere nuovi contatti e fidelizzare i clienti che già hanno avuto un’esperienza diretta con voi. Pubblicando e condividendo contenuti interessanti per la propria audience si è in grado di intercettare potenziali utenti e fidelizzare i clienti già acquisiti. Oltre a pubblicare contenuti con LinkedIn è possibile iscriversi a gruppi di discussione in cui partecipano professionisti di un settore specifico. Presenziare su questi gruppi magari dicendo la vostra e confrontandovi con gli altri può essere un ottimo modo per farvi conoscere;
  • Offre la possibilità di reclutare nuovo personale. LinkedIn permette di pubblicare annunci di lavoro in questo modo sarete in grado di selezionare personale qualificato e profilato. È vero che gli annunci sono a pagamento, ma utilizzando le campagne di marketing sicuramente sarete in grado di trovare candidati secondo specifici criteri di ricerca. Quando pubblicate un annuncio oltre alla posizione lavorativa potete raggiungere candidati di una specifica area.
  • Permette di raccogliere traffico al sito web dell’azienda. La pagina aziendale di LinkedIn dà la possibilità di inserire il link verso il vostro sito web, blog o social media in questo modo sarete in grado di intercettare utenti che arrivano sul vostro sito grazie a LinkedIn.
  • Consente di collegare una pagina aziendale ai profili dei dipendenti. Quando si crea una pagina aziendale su questo social è importante che tutti i dipendenti abbiano un profilo curato e che siano collegati alla pagina aziendale. I dipendenti rappresentano il maggior punto di contatto con l’azienda. Per questi motivi invitare i dipendenti a commentare e condividere i contenuti consente di accrescere la popolarità dell’azienda su questo social network.

Come si può sfruttare al meglio LinkedIn aziendale?

Molte aziende quando decidono di promuoversi su LinkedIn lo fanno come profilo personale. Non c’è niente di più sbagliato. Oltre che generare confusione negli utenti è severamente vietato dal regolamento di LinkedIn utilizzare il profilo privato come pagina aziendale. Inoltre, aprire una pagina aziendale e non tenerla aggiornata è un errore assolutamente da evitare.

È importante che il profilo sia ben curato, che i dipendenti siano collegati alla pagina e che sia mantenuta attiva con costanti aggiornamenti. Quando pubblicherete i contenuti cercate di essere professionali e dare consigli pratici che coinvolgano il lettore e che lo spingano a compiere una determinata azione. Tenete conto che grazie ai dati statistici della pagina aziendale è possibile analizzare le interazioni degli utenti e magari rivedere la propria strategia di marketing se non è risultata efficace.