QR code: cos’è e come funziona

esempio di qr code

Il QR code è una tecnologia sviluppata nel 1994 e molto diffusa negli ultimi anni grazie agli smartphone.

Il codice QR che è l’acronimo di Quick Response Code (codice a risposta veloce) è una matrice bidimensionale composta da una serie di moduli neri disposti all’interno di uno schema a forma quadrata che viene impiegato per memorizzare informazioni destinate alla lettura di dispositivi elettronici, precisamente cellulari e smartphone.

La realizzazione di questi codici bidimensionali è semplice e alla portata di tutti, basta trovare un programma adatto (sul web, sul pc, o sullo smartphone) e generare il QR code con l’url del vostro sito web, della vostra fan page, con il vostro numero di cellulare, indirizzo e-mail e tanto altro ancora.

Per poter leggere un QR Code è necessario possedere un telefono o uno smartphone in grado di riconoscere la matrice di cui è composto e rimandare all’utente le informazioni.

Se il vostro dispositivo non è dotato di un lettore QR Code di sistema, è possibile leggerli grazie alla fotocamera del vostro smartphone servendosi di un’applicazione scaricabile dal Play Store o dall’App Store.

Se sei interessato a capire cos’è un codice QR continua a leggere il nostro articolo perché tra poco ti spiegheremo il suo funzionamento e quali informazioni può contenere.

QR code: come funziona?

Il funzionamento di questi codice QR è abbastanza semplice. Tutti i codici QR sono formati da:

  • Quattro quadrati posizionati agli angoli della matrice, utili per definire l’orientamento e l’angolazione del codice durante la scannerizzazione;
  • Pixel neri e bianchi all’interno del quadrato principale che contengono e sintetizzano tutte le informazioni.Per avere accesso alle informazioni contenute all’interno del QR code sarà sufficiente utilizzare un dispositivo mobile dotato di fotocamera. Inquadrando il codice, infatti, l’utente sarà reindirizzato, nel giro di pochi secondi, verso le pagine di dati sintetizzate nella matrice.

Come già anticipato, alcuni dispositivi mobile richiedono l’installazione di un’applicazione aggiuntiva per decifrare codici QR. Esistono innumerevoli applicazioni gratuite, disponibili su App Store e Google Play Store, in grado di abilitare il proprio smartphone alla lettura dei codici bidimensionali.

Quali informazioni può contenere un codice QR?

Il codice QR è un particolare codice a barre che può contenere una quantità particolarmente elevata di dati.

Queste sono le tipologie di informazioni che possono essere decifrate scannerizzando un codice QR:

  • Siti internet, URL e pagine web;
  • Informazioni di contatto: numeri di telefono e indirizzi email;
  • Contenuti grafici: immagini, fotografie, video e suoni;
  • Documenti in formato Word, PDF, etc.;
  • Moduli e link di pagamento;
  • Mappe;
  • Testi;
  • Biglietti da visita.