Cornetteria: come farsi pubblicità sui social network

due cornetti su un piatto

Promuovere un’attività lavorativa con i social media è una delle questioni più annose vissute negli ultimi tempi dal momento che attualmente qualsiasi tipo di lavoro deve avere anche un suo svolgimento online per sopravvivere. In un’era così dinamica e digitalizzata il passo fondamentale, appunto, è quello di crearsi un’identità digitale forte e quali strumenti sono più indicati per intercettare utenti se non i social network?
I social hanno avuto la capacità di trasmettere molte più informazioni al proprio pubblico, con una semplicità e velocità rispetto ai mezzi precedenti.

Tra i social media che rispondono al meglio a queste esigenze e che possono aiutare ad avere un successo professionale abbiamo sicuramente il social network ideato da Mark Zuckerberg (Facebook), che non è soltanto un passatempo ma un’occasione per realizzarsi professionalmente. Oltre a Facebook ci sono anche LinkedIn e YouTube. Lo scopo primario, nell’utilizzare queste piattaforme interattive, è quello di portare a sé dei perfetti sconosciuti per far sì che possano poi diventare sia dei sostenitori che dei nuovi clienti.
Per questa ragione, mettere a punto una presenza sui social di una cornetteria richiede molta attenzione e soprattutto dedizione.

Promuovere una cornetteria su Facebook

Tutti ormai si sono resi conto del grande potenziale di Facebook per cui molti scelgono di farsi pubblicità su questo social. Solo in Italia, infatti, si contano 30 milioni di utenti attivi e si prevede anche un tasso di crescita della pubblicità in pochissimi anni. Per questo anche una cornetteria dovrebbe farsi pubblicità su Facebook per intercettare nuovi utenti.

In primo luogo, per promuovere un’attività come ad esempio una cornetteria, senza dover commettere ulteriori perdite di tempo, va creata una pagina su Facebook. È necessario però fare attenzione! Il social network se utilizzato correttamente può far aumentare:

  • I clienti;
  • Le vendite;
  • I profitti;
  • La visibilità online.

Una cornetteria non deve semplicemente creare una pagina e poi non occuparsi di curarla con contenuti o sponsorizzazioni commerciali, ma bisogna stringere contatti con i clienti e mantenere le relazione con essi. Oltre a creare e pubblicare contenuti di valore una cornetteria dovrebbe promuoversi su social network. Utilizzando Facebook Business si potranno creare ad esempio delle campagne mirate, poiché si è consapevoli del target di riferimento, saranno fondamentali le sponsorizzazioni di post e video che daranno la giusta nomea alla cornetteria.

Cornetteria: farsi pubblicità su LinkedIn

Nella stimolante panoramica dei social media non possiamo non soffermarci su LinkedIn, che non è soltanto una piattaforma per agevolare la ricerca del lavoro ma è una risorsa irrinunciabile per ideare e sperimentare le strategie di marketing. Tra le varie modalità per fare del marketing con LinkedIn abbiano sicuramente la promozione di contenuti poiché il mezzo dispone di moltissime funzionalità.

LinkedIn è davvero utile perché dà l’opportunità sia ai liberi professionisti che alle grandi aziende di farsi notare da tutti coloro che sono interessati ai servizi offerti. Il gestore di una cornetteria, ad esempio, può offrire contenuti mirati e personalizzati per attirare i visitatori.

Su LinkedIn è possibile creare delle pagine aziendali e pagine vetrina. Le prime appaiono sin da subito molto simili a quelle di Facebook mentre le pagine vetrina possono essere più di una e sono un’estensione della pagina aziendale. In pratica, le pagine vetrina funzionano in materia autonoma ma è necessario disporre di una pagina aziendale per poterle creare. Infatti, qualsiasi pagina vetrina ha i propri followers e per questo motivo con LinkedIn si ha modo di creare strategie rivolte ad un target specifico. Per affacciarsi nel mondo del lavoro, puntando sulle potenzialità digitali di LinkedIn, la creazione della pagina aziendale e delle pagine vetrina affini è indispensabile. Il gestore di una cornetteria potrà così facendo accaparrarsi una buona fetta di utenti e probabili clienti, che incuriositi cliccheranno sulle pagine.

Una cornetteria che vuole farsi notare su LinkedIn dovrebbe anche investire in pubblicità a pagamento. Le inserzioni, appunto, sono degli aggiornamenti che compaiono agli utenti che hanno mostrato precedentemente interesse, grazie all’ausilio di parole chiave. In poche parole, il voler compiere una buona strategia prevede che ci si dedichi con caparbietà e secondo modalità corrette.

Perché aprire un canale YouTube di una cornetteria

La piattaforma di YouTube è giornalmente visitata da molti utenti per questo bisogna anche promuoversi su questo social. Se dapprima era considerato un social newtork prettamente giovanile oggi invece è utilizzato anche da persone over 40. La cosa più importante da fare per chi vuole pubblicizzare l’attività di cornetteria su YouTube è quello di creare un proprio canale.

Ma cosa bisogna fare per far crescere l’affluenza sul canale? Creare e pubblicare video sulla piattaforma non è così immediato. Soprattutto nei primi mesi non è detto che si raggiunga l’obiettivo previsto. Non va dimenticato, inoltre, che YouTube è di proprietà di Google per cui i video vengono indicizzati dal motore di ricerca. In poche parole per acquisire traffico è necessario completare il campo informazioni e collegarlo ai vari canali social della cornetteria.