Sicurezza mail: tanti modi per proteggersi

persona con guanti neri che scrive al pc

Si potrebbe dire che il mondo del web, in tutte le sue sfaccettature, sia meraviglioso, ma allo stesso tempo anche altrettanto pericoloso. Infatti, un tema molto delicato e discusso in questi ultimi decenni è sicuramente quello della sicurezza su Internet e in particolare quella della casella di posta elettronica.

Al giorno d’oggi vengono inviate circa 247 miliardi di email, ma, circa l’85% di queste sono email di spam. Per spam viene intesa una qualsiasi email che venga ricevuta senza averne chiesto esplicitamente l’invio.

Per questa ragione, il tema della sicurezza della propria casella di posta elettronica ha assunto maggiore sensibilità, sia per quanto riguarda i semplici cittadini, che per quanto riguarda le aziende. Il rischio di essere colpiti da un virus tramite email si è abbassato moltissimo, e dipende dalle capacità delle persone di riconoscerli e non farsi trarre in inganno. Si può dire che non esiste una regola certa che ti permetta di non essere mai ingannato, ma ognuno di noi può seguire dei semplici consigli che riescano a tenere protetta la nostra casella di posta elettronica, riducendo il rischio di essere esposti a questi attacchi. Vediamoli insieme.

Come rendere sicura la posta elettronica

Ecco 4 consigli utili per rendere sicura la posta elettronica e proteggere i tuoi messaggi:

  1. Avere antivirus e antispam efficienti;
  2. Possedere più di un account di posta elettronica;
  3. Creare una password sicura;
  4. Non cliccare allegati che non siano sicuri.

Avere antivirus e antispam efficienti

Prima di tutto è consigliato avere un buon servizio di antivirus e antispam che proteggano la propria casella di posta elettronica. Sicuramente dei migliori servizi antivirus di è quello di Register.it, che riesce a tenere sotto controllo la posta elettronica riconoscendo virus in maniera veloce.

Il compito dell’antivirus è quello di leggere le email prima che arrivino al destinatario, cercando di prevenire possibili malware. Utilizzando determinati servizi di antivirus e antispam è possibile creare cartelle apposite in cui queste tipo di comunicazioni verranno spostate.

Non è però sempre tutto così scontato: infatti ogni giorno vengono creati nuovi virus e spam che riescono ad aggirare gli antivirus; proprio per questo motivo il servizio di sicurezza di Register.it viene aggiornato in maniera frequente per captare nuove minacce.

Possedere più di un account di posta elettronica

Come abbiamo già detto precedentemente, ormai le email fanno parte del nostro vivere quotidiano e la nostra casella di posta elettronica viene utilizzata per qualsiasi eventuale tipo di comunicazione. Se qualsiasi tipo di informazione, anche quelle personali, venga inviata ad un’unica email significherebbe aumentare il rischio di perdere tutto in un solo colpo.

Proprio per questa ragione viene consigliato di avere più indirizzi di posta elettronica, ad esempio: uno per le comunicazioni importanti (come quelle di lavoro) e un altro per qualsiasi altro tipo di messaggio.

La maggior parte delle volte, gli attacchi hacker riguardano la cattura dell’identità e dati sensibili degli utenti del web. Quando viene usato lo stesso nome utente e lo stesso account email, gli attacchi degli hacker avranno vita facile. Quindi, sia per semplici utenti, ma anche per le aziende, è importante non avere un unico indirizzo, ma creare più account, magari dividendo ciascun indirizzo a seconda degli scopi.

Creare una password sicura

Un altro consiglio per ridurre il rischio di essere attaccati è quello di utilizzare una password complessa. Non si deve usare un’unica password per diversi account, perché se venisse scoperta allora si riuscirebbe ad entrare in qualsiasi di essi.

Per creare una password complessa si possono seguire una serie di consigli banali:

  • Non utilizzare parole scontate o che riguardino tue informazioni personali (come ad esempio la propria data di compleanno)
  • Utilizzare almeno 8 caratteri
  • Alternare lettere maiuscole e lettere minuscole
  • Combinare le lettere con numeri o caratteri speciali.

Non cliccare allegati che non sono sicuri

All’interno dell’email bisogna prestare particolare attenzione agli allegati, infatti essi sono uno dei maggiori pericoli. Determinati antivirus e antispam, oltre a leggere preventivamente l’email, riescono ad analizzare anche gli allegati riuscendo a proteggere la casella di posta elettronica.

Prima di aprire un qualsiasi tipo di allegato bisogna leggere: da chi è stato spedito, la forma del messaggio o se presenta degli errori e infine il nome e l’estensione dell’allegato.