Strategie vincenti per fare pubblicità ad un architetto su Facebook

progetto architetto con riga al centro

Il social Network di Mark Zuckerberg può essere un ottimo strumento per un architetto per farsi conoscere, a patto di investire un po’ di tempo e di seguire alcune regole. Facebook, infatti, può svolgere la funzione di moderno passaparola, e tantissime persone scelgono di tutto tramite questo social, anche l’architetto a cui affidarsi.

Prima di proseguire con l’argomento, bisogna qui ricordare per sommi capi che la deontologia prevede alcuni limiti alla comunicazione e alla pubblicità di un architetto. Nello specifico un architetto che vuole farsi pubblicità su Facebook deve:

  • Avvalersi di una comunicazione veritiera e corretta;
  • Mantenere il segreto professionale (quindi non rilevare il nome del cliente);
  • Adottare una pratiche idonee a non screditare le altre persone.
    Vediamo adesso come un architetto può farsi pubblicità su Facebook utilizzando i giusti accorgimenti.

Come usare Facebook quando si è architetti

Facebook fa una netta distinzione tra chi usa questo mezzo per fini personali e chi invece lo adopera per promuoversi. I primi possono usare un account personale, i secondi invece devono aprire una pagina. Poiché il vostro scopo è di farvi conoscere, il consiglio è di aprire una pagina. Questa ha il grosso vantaggio di darvi gli insights, ovvero le statistiche sull’efficacia dei vostri messaggi, così da sapere quali riscuotono successo e quali no. Dall’altro lato, una pagina ha il limite di non poter aggiungere direttamente amici, ma di dover attendere che gli altri mettano “Mi piace” alla pagina per diventarne follower.

Tuttavia, Facebook dà la possibilità di invitare gli amici del profilo personale a seguire la vostra pagina Facebook. L’errore da non fare è di invitare tutti indiscriminatamente. Una pagina Facebook di un architetto non si rivolge, infatti, a una massa indistinta di individui, ma a un target ben preciso fatto di colleghi, aziende costruttrici e loro titolari, professori universitari, geometri e persone che hanno bisogno di ristrutturare o costruire un edificio, oppure di uno dei vostri servizi in generale.

La compilazione del profilo della pagina va fatta con altrettanta cura, in particolare scegliendo determinate parole chiave per cui si vuol essere trovati. Facebook e i motori di ricerca ragionano per keyword, perciò è bene scrivere il proprio profilo sapendo per quali parole chiave si vuole essere trovati. Se siete un architetto d’interni, questo deve essere ribadito nel nome della pagina, nei tag della foto profilo, nella vostra mission, nella sezione Chi siamo e in quella Informazioni etc. Vediamo adesso cosa pubblicare su una pagina Facebook per promuoversi come architetto.

Cosa fare per promuovere una pagina Facebook di un architetto

La pagina Facebook di un architetto si rivolge a un target specifico e quindi i post o i video che pubblicherete devono essere di interesse per questo pubblico.

Ad esempio un architetto che vuole farsi conoscere su Facebook può pubblicare:

  • I lavori realizzati (prestando attenzione a non rilevare il nome del cliente);
  • Gli studi preliminari fatti su determinate strutture con i successivi rendering(disegni tecnici);
  • Le pubblicazioni di articoli propri o quelli altrui che si ritiene di rilevanza;
  • Seminari a cui si partecipa o si interviene, oltre a opinioni su temi architettonici di cui tanto si discute in quel momento etc.

Trattandosi di una professione creativa, sarebbe ovviamente limitante ridursi a post solo testuali. La possibilità di realizzare stories, foto, video o di condividere documenti, aumenta esponenzialmente la possibilità per un post di essere letto e apprezzato. Per questo un architetto che si vuole promuovere con Facebook deve fare largo uso della multimedialità. Non solo.

Una pagina Facebook non aggiornata e che non risponde alle domande degli utenti non crea certo una buona immagine di un architetto. Per questo bisognerà aggiornarla con costanza, giornalmente. Un metodo molto usato al riguardo è quello di fare un piano editoriale mensile con i temi da affrontare ogni giorno e il materiale multimediale da associare a ogni post.

I messaggi, inoltre, dovranno invitare i follower all’interazione, con domande, commenti e semplici “like”. La capacità di engagement, ovvero di coinvolgere chi vi segue, è essenziale per un architetto che vuole farsi conoscere. A questo riguardo sono molto usati anche i gruppi di discussione. Questi strumenti sono per gli account personali e raccolgono le persone interessate a un determinato argomento. Non vi sarà difficile trovarne riguardanti l’architettura, dove vi potrete confrontare con colleghi, ma anche trovare persone alla ricerca di un architetto.

Sarà importante per voi intervenire in questi gruppi, cercando di citare la vostra pagina Facebook. È un’operazione che va fatta con molto accortezza, però. Se provate a spammare, ovvero a fare spudoratamente pubblicità alla vostra pagina, darete una pessima immagine di voi. L’ideale sarebbe trovare argomenti che avete esposto sulla vostra pagina di cui si sta discutendo in quel determinato gruppo. In questo caso, potrete allora entrare nella discussione e citare a ragione ciò che avete pubblicato sulla vostra pagina.