Come fare per avere successo su Instagram aziendale

logo aziendale per instagram

Instagram nasce nel 2010 come applicazione per scattare foto e aggiungere filtri alle immagini. Con il passare degli anni sono state aggiunte sempre nuove funzioni, dagli hashtag alle Instagram Stories fino ad arrivare ad Instagram TV con IGTV che permette di caricare video più lunghi di un minuto sulla piattaforma.

Oggi, è l’applicazione più usata e amata al mondo non solo dai giovani ma anche dalle aziende che riescono ad accrescere la loro presenza nel mondo del web e sul mercato. Questo canale social, tra le altre cose, mette a disposizione un account aziendale dove poter far conoscere la propria attività. Se non sai come avere successo su Instagram aziendale leggi questa guida.

Come avere un account Instagram aziendale?

Sembrerebbe che tra account personale e account aziendale non ci siano differenze; in realtà sono tante e ruotano attorno al differente scopo con cui si crea un account. Gli account personali nascono con l’intenzione di condividere attimi di vita quotidiana con amici e conoscenti. L’account aziendale, invece, nasce per fare business, comunicazione e marketing. L’account aziendale Instagram è la soluzione ideale per le aziende che decidono di affacciarsi a questa nuova piattaforma per allargare la propria cerchia di clienti, sfruttando una serie di funzionalità extra che trova a disposizione.

Per avere un account aziendale bisogna:

  • Accedere o iscriversi a Instagram;
  • Cliccare su “Impostazioni” e poi su “passa al profilo aziendale”;
  • Collegare il profilo Instagram a una pagina business Facebook e avere l’accesso amministrativo per poter convertire il tuo profilo aziendale Instagram;
  • Aggiungere le informazioni di contatto al profilo aziendale come indirizzo, email, numero di telefono.

Una volta creato l’account potrai iniziare ad utilizzare tutte le funzionalità che l’opzione business mette a disposizione come gli Insight e i dati statistici che riguardano l’audience e le attività che vengono registrate sul tuo profilo aziendale. I dati forniti ti permetteranno di conoscere meglio il tipo di pubblico che ti segue, avere accesso a dati riguardanti età, sesso, posizionamento geografico e molto altro. Le informazioni riportate da Insight Instagram prendono come riferimento tre metriche importanti:

  • Visite al profilo, ossia quante persone visualizzano il tuo account;
  • Click sul link del tuo sito web;
  • Copertura ossia statistiche che riguardano le visualizzazioni di ciascun post.

Che nome scegliere per il proprio account?

Uno step fondamentale prima della creazione del profilo è la scelta del proprio username. La scelta del nome utente deve essere attenta e accurata perché dovrà descrivere in modo diretto ciò che il cliente troverà sulla pagina.

Se l’account è stato aperto per promuovere l’attività di una persona fisica, la soluzione è usare come username il tuo nome e cognome senza punti, numeri o underscore. Se si tratta del profilo di un’azienda il nome utente dovrà essere quello del proprio marchio. Nel caso in cui l’account appartenga ad un nuovo brand il consiglio è quello di scegliere un nome breve e semplice che faccia riferimento alla propria attività.

Che immagine usare per attirare l’attenzione?

Il punto di forza di Instagram, rispetto agli altri social, è senza dubbio la visualità. Per poter avere successo bisogna prestare una certa attenzione alla scelta delle immagini e in particolar modo, alla foto profilo.

La foto profilo deve avere la capacità di rimanere impressa nella mente del cliente. È importante usare come immagine il logo dell’azienda o il volto in primo piano se l’account aziendale riguarda una persona fisica o un influencer. Nel dettaglio, per assicurarsi che la foto sarà visualizzata correttamente bisognerà caricare un’immagine di dimensioni 180×180 pixel.

Cosa scrivere nella bio del profilo aziendale?

Instagram ti dà la possibilità di presentarti, di mostrare le tue skills, le tue attività in uno spazio formato da 150 caratteri. Ma cosa bisogna scrivere nella bio di Instagram?

Essendo uno spazio limitato non bisogna commettere errori! Con poche parole bisogna convincere e invogliare gli utenti a premere il tasto segui. La bio può essere il campo perfetto per presentarsi, descrivere la propria professione, i propri hobby e interessi.

Un modo per apparire più in alto nelle pagine dei risultati di vari motori di ricerca è inserire alcune parole chiave all’interno della tua biografia, inoltre, è opportuno inserire informazioni riguardanti il business come link del sito web o email aziendale per essere contattati più facilmente.