Come promuovere un’azienda locale su Pinterest

Logo di pinterest con scritta in rosso p

Pinterest può avere sbocchi interessanti per le aziende locali. Il motivo è molto semplice: questo social è nato per prendere ispirazioni dagli altri. Secondo alcuni studi, infatti, molti lo utilizzano anche per trovare idee di acquisto e tanti dichiarano di aver conosciuto determinati prodotti o determinate aziende proprio grazie a questa piattaforma. Ovviamente, anche Pinterest ha un proprio linguaggio e prima ci prenderete confidenza, più efficace sarà il vostro marketing online.

Come creare un account aziendale su Pinterest

Per cominciare a promuovervi su Pinterest dovete ovviamente creare un account aziendale. Se ne avete uno personale, potete trasformarlo in aziendale, ma il consiglio è di tenere le due cose separate. Fate l’iscrizione a Pinterest, che vi prenderà pochi minuti, e concentratevi su come rendere il vostro profilo attraente. Nella pagina Impostazioni caricate il vostro logo e focalizzatevi sulla descrizione della vostra azienda. Nella stesura di questo testo, valutate bene le parole chiave con cui volete essere trovati e fate in modo di inserirle nella descrizione in punti salienti, senza appesantire il testo. Non dimenticate assolutamente il luogo e la sede dell’impresa: per un’azienda locale è vitale questa informazione.

Infine passate alla verifica del sito. Quest’ultimo passaggio è particolarmente importante per due ordini di motivi: il primo è che Pinterest considererà così il vostro account come ufficiale e quindi vi darà più visibilità rispetto a un account non verificato. In più, questo vi permetterà di avere statistiche su cosa hanno salvato come pin dal vostro sito gli utenti di Pinterest che l’hanno visitato.

Capire il lessico di Pinterest per promuoversi on line

Pinterest è un social network particolarmente visivo e fotografico, dove gli utenti possono salvare nelle loro bacheche le cose interessanti che trovano sul web o sulle bacheche altrui. Questi salvataggi vengono detti pin e riportano alla fonte originale della notizia, quindi potrebbero riportare tranquillamente al vostro sito internet se viene pinnato. Gli utenti sono chiamati pinner, mentre le bacheche sono collezioni di pin, generalmente sullo stesso argomento. Infine, nei feed troverete i pin delle persone, delle bacheche e degli argomenti che avete deciso di seguire, oltre a suggerimenti di pin che potrebbero essere di vostro interesse.

Bene, adesso che avete acquisito il vocabolario di Pinterest, bisogna implementare gli strumenti di questo social sul vostro sito, aggiungendo il pulsante Salva di Pinterest nelle pagine del vostro sito che volete rendere pinnabili. Per farlo, dovrete aggiungere il codice HTML che vi viene fornito dagli sviluppatori di questo social. Così chiunque navighi sul tuo vostro sito e vede un prodotto può salvarlo sulla sua bacheca agevolmente. È anche consigliabile l’installazione dell’estensione del browser per avere il pulsantino Pinterest, così da poter aggiungere contenuti alla bacheca direttamente dal browser. Come abbiamo detto, Pinterest permette di pinnare i contenuti semplicemente partendo da un link. Tuttavia, l’estensione del browser velocizza il processo e vi permette di aggiungere contenuti multipli più facilmente. Inoltre, vi aiuterà a fare pratica con questo social.

Come usare Pinterest per promuovere un’azienda

Probabilmente Pinterest è un social più difficile da spiegare che da usare. Se avete fatto tutti i passaggi precedenti, vedrete che sarà facilissimo pinnare cose dal web e dal vostro sito. Tuttavia, cliccando sul segno “+” in alto a destra potrete anche creare un pin ex novo. Che sia un pin creato dal nulla o preso dal vostro blog o sito, sinceratevi che ci siano (oppure aggiungeteli voi) foto e link a cui questo pin deve rimandare, accompagnatelo con una breve descrizione ben fatta e con le parole chiave giuste per essere trovati. La cosa essenziale, però, è avere un piano redazionale con i contenuti che vorrete pubblicare nel tempo. È bene, per esempio pubblicare spesso, piuttosto che pinnare tanto in un giorno e poi niente per una settimana. Inoltre, le bacheche sono essenziali.

Per un’azienda che vuole promuoversi su Pinterest è importante creare diverse bacheche per diverse linee di prodotti o per specifici servizi, così da essere facilmente individuabili per argomenti. Non solo, create anche bacheche su tematiche affini alla vostra attività, così da attrarre i potenziali clienti interessati a questi temi. Per esempio, se avete una pizzeria potreste fare una bacheca sull’arte dell’impasto, così da intercettare comunque il traffico degli amanti della pizza e quindi di potenziali clienti. Un discorso simile riguarda le persone da seguire e quelle da cui si vuole essere seguiti.

Non aggiungete solo clienti, ma anche persone che si occupano di materie affini alle vostre. Pinterest è un social, quindi dovete con i vostri contenuti o intervenendo su quelli degli altri, incentivare la discussione e la nascita di una community sulle tematiche della vostra attività. Create e partecipate a bacheche di gruppo, dove ogni membro può pinnare contenuti. Ovviamente, non spammate, ma siate sempre garbati anche quando presentate un vostro prodotto (purché sia a tema con la bacheca, non potete pinnare auto su una bacheca dedicata ai prodotti da forno, per esempio).

Un’opportunità da non sottovalutare per le aziende locali, poi, è quella di rimandare a un luogo per ogni bacheca. Mettiamo che avete più locali per la vostra attività e volete fare una bacheca per ognuno di questi locali, dove pinnare i prodotti. Quando create la bacheca, nelle opzioni potrete aggiungere una mappa, così chiunque faccia il re-pin del vostro contenuto sappia, e faccia sapere, dove trovarlo. Infine, non dimenticate che Pinterest è un social visivo, belle foto e video accattivanti sono essenziali se volete farvi notare e far arrivare traffico sul vostro sito e aumentare il vostro business.