Come usare LinkedIn per fare pubblicità ad un oculista

bolle colorate con scritto linkedin

Oggi, con i social network è più facile farsi conoscere professionalmente utilizzando dei piccoli accorgimenti e stratagemmi. Non bisogna di certo essere esperti di informatica e dei social in generale per far sì che anche un oculista, con poche mosse, riesca ad aumentare l’interesse verso di lui in quanto oftalmologo. Sicuramente può risultare in alcuni casi essenziale iscriversi ai social network popolari, come per esempio Facebook, ma se si sta cercando di esprimere la serietà e la professionalità di un oculista allora non resta che affidarsi a LinkedIn.

Questo social network, guardato sempre con sospetto, è invece fondamentale per imporsi nel mondo estremamente concorrenziale degli oculisti. LinkedIn definito il social del lavoro per eccellenza, non solo aiuta le persone a cercare occupazione ma fa in modo di valorizzare quelle che sono le esperienze lavorative di colui che si iscrive sulla piattaforma. La caratteristica principale di LinkedIn consiste nel creare sempre una versione adatta e molto aggiornata del curriculum vitae personale. In questo modo non solo aumentano le possibilità di affermarsi nel settore d’interesse ma è possibile anche mostrare le proprie competenze. Quest’ultimi sono dati molto rilevanti: delle testimonianze positive potrebbero offrire all’oculista nuovi sbocchi lavorativi e future collaborazioni con colleghi.

Un oculista che vuole promuoversi su Linkedin deve conoscere al meglio questo social network se vuole farsi conoscere da quante più persone. In questo articolo vi spiegheremo come un oculista può sfruttare al meglio LinkedIn per promuoversi.

Cosa fare su LinkedIn per promuovere un oculista

Seppur molto sminuito come social network, LinkedIn con le sue caratteristiche ha un forte potere d’interesse! LinkedIn è principalmente un utile strumento per raggiungere alcuni obiettivi da un punto di vista professionale. Ad esempio, l’oculista che decide di iscriversi a LinkedIn deve certamente essere in grado di sfruttare le innumerevoli possibilità eseguendo alcune tecniche insite nella piattaforma e ottimizzarne man mano l’utilizzo.

Su LinkedIn ciò che bisogna fare è promuovere la propria figura lavorativa, tenendo conto delle indicazioni preimpostate del social e lasciandosi guidare dai consigli trovati qua e là negli altri profili presenti su LinkedIn. Come dicevamo prima, LinkedIn è essenzialmente utile perché riesce a mostrare non solo le qualità professionali dell’oculista ma sa attirare l’attenzione dei nuovi pazienti o colleghi. Quindi, stabilire sin da subito gli obiettivi, permette la buon riuscita di avere un ottimo profilo su LinkedIn. C’è però da dire che spesso ciò che va bene per un social non è detto che lo sia anche per gli altri. Su LinkedIn, a differenza di Facebook, non va pubblicato ciò che fa parte della vita personale questo perché LinkedIn è una piattaforma che ha espressamente soltanto il compito di agevolare la vita lavorativa.

Quando si crea un profilo su LinkedIn per oculista tra le immagini da postare importante sceglierne una soltanto e che dia uno stampo professionale, ovvero che comunichi a vista d’occhio che ruolo si svolge. In questo modo sarà anche più facile per gli utenti memorizzare il nome dell’oculista perché verrà immediatamente associato ad un’immagine. Questo social network, inoltre, si basa sulla facilità con cui si possono intrecciare relazioni. Nel caso dell’oculista si può presentare l’occasione che un altro specialista decida di osservarne il profilo e di inviare il collegamento per entrare a far parte dei suoi contatti.

Il passo successivo è quello di compilare il proprio piano carriera ricordando di essere incisivi e chiari, non dimenticando di evidenziare quelle che sono ritenute le abilità professionali. Il profilo va costantemente aggiornato e l’oculista può aggiungere contenuti informativi; in questo modo infatti accresce il numero di contatti collegati e di persone che desiderano effettuare il collegamento. Per attirare ancor più l’attenzione, su LinkedIn è possibile inserire anche quelli che sono interessi comuni. I collegamenti aiutano il profilo ad essere quello più seguito e ricercato.

Perché sono importanti per un oculista i gruppi di LinkedIn?

Un oculista oltre a creare un profilo professionale può anche iscriversi e partecipare ai gruppi su LinkedIn. Il successo o meno di un gruppo è spesso decretato dagli argomenti di interesse, in alcuni casi non essendoci temi che coinvolgono gli utenti, questi tendono a sparire. L’oculista dovrà fare attenzione a scegliere bene a quale gruppo far richiesta altrimenti potrà decidere di crearne uno ad hoc. I gruppi infatti sono un meccanismo indispensabile per avvicinare gli utenti ai professionisti. La presenza online dell’oculista è un forte segnale di interesse.

L’oculista dovrà cercare quei gruppi che si avvicinano lavorativamente parlando al suo mondo. Su LinkedIn c’è un apposito spazio per fare le ricerche e una volta inserita la parola chiave che si intende ricercare vi verranno mostrati dei risultati attinenti al gruppo che si vuole raggiungere. Sarà poi bravura dell’oculista capire se fare o meno l’iscrizione.

Una volta scelto il gruppo e diventandone un membro bisogna farsi notare. L’oculista può presentarsi, parlare della sua professione, commentare o ancora condividere contenuti appropriati e che suscitano interesse. Lo scambio, in un social è importante e per questo motivo bisogna mostrarsi appassionati e coinvolti anche da ciò che gli utenti pubblicano. Con queste semplici mosse l’oculista si creerà un’identità ben riconoscibile oltre ad affermarsi nel settore dell’oftalmologia.

È utile Slideshare per gli oculisti?

Il successo di LinkedIn è dovuto anche ad un altro social network con cui collabora: stiamo parlando di Slideshare! Slideshare è stato acquisito dal colosso del social del lavoro e rappresenta una vera innovazione. Frequentata da milioni di iscritti, in sostanza, Slideshare è una piattaforma che mette a disposizione di tutti la possibilità di pubblicare con il proprio account, tutti quei contenuti informativi come ad esempio: le presentazioni, i documenti e le slide. Slideshare ha un duplice scopo: attirare nuovi clienti e aiutare l’oculista formarsi professionalmente, apprendendo da altri colleghi. La cosa importante da ricordare è quella di pubblicare contenuti etici e informativi.

I due social, LinkedIn e Slideshare, acconsentono anche ad effettuare continui rimandi, ovvero è possibile che su LinkedIn si trovi il link di un materiale condiviso su Slideshare. Se ben curati, entrambi i profili forniranno la giusta promozione sul social per la professione dell’oculista.